Montecampione Dal Comune nessuna offerta per il cinema

Altra asta deserta. Nessuno si è fatto avanti per acquistare il cinema di Montecampione. Il Comune di Artogne, che sembrava interessato all’immobile, messo sul mercato dal curatore del fallimento di Alpiaz unitamente ad un fabbricato commerciale che fa parte del complesso Valgrande, non ha potuto partecipare all’asta che partiva da un prezzo base di 140 mila euro. In realtà mancava l’assenso da parte dell’Agenzia del Demanio, che deve esprimersi sulla congruità del prezzo di acquisto. Acquisto che deve anche essere considerato indispensabile ed indilazionabile per il Comune. L’esecutivo puntava ad avere la garanzia del mantenimento della destinazione ad uso pubblico della struttura, prerogativa che potrà fare comunque valere anche in caso di acquisto di un privato. Che acquisire il cinema sia un affare per Artogne, non è poi del tutto sicuro, visto che l’ente locale si troverebbe poi costretto o ad affidarsi a terzi, oppure a doverlo gestire direttamente, facendosi carico della manutenzione. L’asta del 23 luglio ha invece visto l’assegnazione a privati di due lotti parte del fallimento Alpiaz, che comprendevano una serie di box ed un locale commerciale al rustico nel complesso La Splaza. •

D.BEN.