CHIUDI
CHIUDI

27.09.2020

Montecampione si prepara al circo bianco

La strada che porta al Plan: in corso di installazione le barriere con un’estetica copertura in pietraLe strade per Montecampione saranno pronte per gli sciatori
La strada che porta al Plan: in corso di installazione le barriere con un’estetica copertura in pietraLe strade per Montecampione saranno pronte per gli sciatori

Se i colori dell’autunno inebriano Montecampione, il pensiero corre però già alla stagione invernale. Con l’occhio attento allo stato dei lavori sulla strada che, da fondovalle, porta al Plan. TRE I CANTIERI, aperti lungo la quindicina di chilometri d’asfalto, che dovrebbero chiudere in tempo per evitare intralci quando gli sciatori si riverseranno sulle piste. In questo periodo fervono le opere di competenza sia del Comune di Pian Camuno che di quello di Artogne. Nel primo caso un impianto semaforico garantisce transito alternato dove si stanno predisponendo le palificazioni per bloccare lo smottamento in località Valmorino. Da alcuni giorni è all’opera la perforatrice nei pressi del decimo tornante, mentre ha già trovato una soluzione la costruzione dei muraglioni di contenimento al tornante successivo. Un intervento radicale finanziato da Regione Lombardia, Provincia e Comunità montana che consentirà finalmente di risolvere il problema di una carreggiata lungo la quale, di tanto in tanto, era necessario riportare asfalto al fine di rendere meno pericoloso l’avvallamento. Per la strada che da quota 1200 porta al Plan, per il momento gli automobilisti devono ancora sopportare il calvario delle numerose buche, ma anche qui buona parte dei lavori sta vedendo la conclusione, con il secondo stato avanzamento già approvato: eretti i muri in cemento armato per contenere i diversi smottamenti ora, poco prima del complesso residenziale «Le Baite», in Bassinale, gli operai stanno concludendo i paramenti in pietra a vista per nascondere il calcestruzzo poco estetico. E si è provveduto pure al subappalto delle opere di posa dei guard-rail. Nel caso di Artogne si tratta dei primi due lotti di un progetto generale (sei interventi nel triennio), compresa la realizzazione del bacino per l’innevamento artificiale e l’antincendio boschivo, in programma per il 2021. Per gli automobilisti saranno necessari ancora sacrifici, ma i lavori sulla strada che serve Montecampione e il Plan erano improrogabili: alla fine si potrà godere finalmente di una viabilità degna di una stazione turistica. •

Domenico Benzoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1