CHIUDI
CHIUDI

05.10.2019

La Ciclabile dell’Oglio cresce A Vello manca davvero poco

Uno scorcio del nuovo tratto della ciclabile di PisogneLo spazio per le biciclette e i pedoni è aumentato
Uno scorcio del nuovo tratto della ciclabile di PisogneLo spazio per le biciclette e i pedoni è aumentato

Metro dopo metro, la pista ciclabile di Pisogne - un vero spettacolo a tratti a sbalzo sul lago - si allunga verso la destinazione finale per la soddisfazione degli amanti delle due ruote, i quali possono godersi un altro tratto di costa del lago senza doversi confrontare con un traffico automobilistico sempre poco attento agli altri utenti della strada. Di poco o di tanto in funzione dei punti di vista, di finanziamento in finanziamento ci si avvicina al ricongiungimento tra il capoluogo e l’imbocco della pista Toline-Vello. All’obiettivo finale mancano ancora circa 600 metri, ma un altro pezzetto a sbalzo sul lago si può dire concluso e va ad aggiungersi a quello realizzato nel 2018. La fine dei lavori di quest’ultimo segmento è stata salutata dal sindaco Federico Laini con un incontro con la stampa durante il quale è stato fatto un annuncio; previsto ma pur sempre importante: «Dopo questo nuovo passo c’è la volontà di proseguire e completare il collegamento, sia per ragioni turistiche, sia naturalmente per questioni di sicurezza». IL PERCORSO ciclopedonale ha una pavimentazione in doghe in simil legno ed è reso sicuro da ringhiere in metallo: misura soltanto una ottantina di metri ed è costato circa 240 mila euro. Adesso, per chiudere finalmente il cerchio e dare alla Ciclovia dell’Oglio la necessaria continuità (oltre che per godersi in sicurezza la costa orientale del Sebino) si attende appunto la realizzazione del collegamento con Toline. Parte dei soldi per l’ultima tranche (525 mila euro) la Regione li ha già assicurati, e a questa cifra il Comune dovrà aggiungere altri fondi per coprire un preventivo che, stando allo studio di fattibilità, ammonta a un milione e 300 mila euro. L’aiuto del Bim e della Comunità montana del Sebino bresciano saranno necessari, e il presidente comunitario Marco Ghitti ha assicurato che nei suoi obiettivi c’è proprio la conclusione della ciclabile, «che rappresenta un valore aggiunto per l’intero territorio del lago d’Iseo». IL SINDACO di Pisogne ha aggiunto poi che in breve tempo si provvederà anche all’illuminazione del nuovo tratto, che ha già canalizzazioni e pozzetti predisposti. Rassicurando in questo modo il predecessore Diego Invernici, il quale nei giorni scorsi aveva messo in evidenza questa necessità, oltre a ricordare che l’opera era stata avviata sotto la sua amministrazione. Il primo cittadino, l’assessore alla Viabilità Nicola Musati e quello al Bilancio Claudia Zanardini sono già impegnati nella ricerca dei fondi necessari a chiudere il collegamento ciclopedonale, che oggi parte dal porto vecchio di Pisogne e arriva alle porte di Vello di Marone. •

Domenico Benzoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1