CHIUDI
CHIUDI

13.01.2021 Tags: Darfo Boario Terme

Rifiuti abbandonati, per fortuna ci sono i «Ploggers»

Rifiuti abbandonati e raccolti a Darfo durante la prima uscita dei «Ploggers bresciani»
Rifiuti abbandonati e raccolti a Darfo durante la prima uscita dei «Ploggers bresciani»

Si chiamano «Ploggers bresciani» e il loro motto è «cerchiamo volontari, raccogliamo l’inciviltà». Nei giorni scorsi, sacchi neri e guanti alla mano, hanno ripulito un pezzo del territorio di Darfo Boario Terme dall’inciviltà di chi ancora abbandona per strada i rifiuti. «Il bottino - raccontano sulla loro pagina Facebook dove c’è traccia di ogni azione - sono una dozzina di sacchi pieni di batterie d’auto, copertoni, ombrelli, avanzi di pic nic, mascherine e scatolame vario». L’amministrazione comunale, consapevole di un problema che non è solo di Darfo ma di tutto il territorio, li ha ringraziati personalmente definendoli «un importante gruppo di volontari che ha ripulito parte del nostro territorio da tutto ciò che l’inciviltà di certe persone abbandona per strada, con danni ambientali incalcolabili per tutti noi». Una causa sposata da numerosi gruppi di volontari sul territorio comunale. «La speranza - commenta ancora l’amministrazione - è che un giorno non sarà più necessario organizzare queste giornate perché tutti avremo imparato l’importanza della salvaguardia del nostro territorio». INTANTO però quel tempo pare lontano e basta guardarsi in giro per comprendere la gravità del fenomeno. Tanto che i Ploggers bresciani, un movimento libero e spontaneo attivo tra Brescia e provincia, ha già in mente la seconda puntata darfense: «La prossima battuta di caccia avverrà prima possibile in Località Corne Rosse», poco distante dal confine con Rogno dove è avvenuta la prima. Chiunque può prendere parte all’inizia e fare qualcosa per l’ambiente, anche attraverso i consigli del gruppo: «Utilizza sempre guanti e sacchi prestando attenzione a non farti male, posta le tue eroiche imprese e, se ti va, scatta un selfie con i tuoi "bottini" specificando il paese o la località. Differenzia se ti è possibile durante la raccolta e ricicla facendo confluire i rifiuti nelle aree stabilite dal tuo Comune; porta il buon esempio ai giovani (e i meno giovani) senza prepotenza e rapportati con rispetto verso natura e umanità». •

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1