San Faustino, lo show è rinviato

Una immagine di repertorio della fiera darfense
Una immagine di repertorio della fiera darfense

La notizia era naturalmente nell’aria, insieme purtroppo a tante, tantissime repliche del virus, anche alla luce del nuovo Dpcm in arrivo; ma adesso l’amministrazione comunale di Darfo Boario l’ha trasformata in un atto ufficiale: la sagra di San Faustino, un vero evento per la cittadina e per tutta la Valcamonica, slitta al 2022. Attraverso una delibera la giunta si era riservata di confermare o meno, entro la metà di gennaio, lo svolgimento della tradizionale fiera e dell’annesso luna park, e «alla luce del permanere della critica situazione sanitaria e delle norme finalizzate a contrastare la diffusione del virus covid-19 tutt’ora in vigore si comunica la decisione di annullare gli eventi in programma per il 15 febbraio». IN PIAZZA Mercato non prenderanno posto nemmeno giostre e intrattenimenti che solitamente stazionano per tre settimane e la decisione è stata comunicata a tutti gli ambulanti che storicamente prendono parte all’evento, tradizione per la città e richiamo per tutta la valle. Lo scorso anno, l’evento aveva preceduto di poche settimane l’arrivo del covid in terra camuna ed era stato ufficialmente l’ultimo grande appuntamento della città, insieme al Carnevale che si è celebrato nella domenica in cui tutto è cambiato con l’arrivo delle prime restrizioni regionali. «È il momento di tenere alta la guardia» ricorda l’amministrazione, che ha scelto la linea dura anticipando di fatto quelle che saranno le disposizioni del nuovo Dpcm. Insomma, che la Lombardia sia o meno in zona rossa poco importa: a Darfo l’evento che da anni celebra il patrono è già stato rimandato a tempi migliori. Non arrivando le giostre, il tradizionale mercato settimanale del giovedì non verrà spostato. •

C.VEN.