CHIUDI
CHIUDI

06.07.2020

Scompare nel nulla
durante la tempesta.
Ansia a Piancamuno

Gloria Maffolini è scomparsaIl quartier generale delle ricerche è stato allestito nella sede del municipio di Piancamuno
Gloria Maffolini è scomparsaIl quartier generale delle ricerche è stato allestito nella sede del municipio di Piancamuno

Sono ore di ansia e trepidazione per una famiglia e più in generale per l’intera comunità di Piancamuno. Da giovedì sera Gloria Maffolini di 61 anni, residente in via Puccini, è sparita nel nulla. Le febbrili operazioni di ricerca entrate nel vivo solo ieri non hanno dato alcun risultato. I carabinieri di Artogne hanno ricostruito le ore precedenti alla scomparsa della 61enne. Gloria Maffolini è uscita di casa giovedì pomeriggio, poco prima che nella zona si scatenasse un violento temporale. Indossava una tuta e non ha portato con sé lo smartphone. IN UN PRIMO momento nessuno si era preoccupato della sua assenza, considerato che Gloria Maffolini si concede spesso lunghe passeggiate. Girovaga nei boschi, ma il suo grande senso di orientamento non l’ha mai portata a perdersi. Stavolta però qualcosa è andato male. L’ipotesi è che sia stata sorpresa dalla tempesta e abbia perso la strada di casa. Con il trascorrere delle ore prende tuttavia sempre più corpo l’ipotesi di una tragedia. Sabato è scattato l’allarme, lanciato dal fratello. Sono così cominciate le ricerche da parte dei Vigili del fuoco di Darfo Boario coordinati dal capo distaccamento, con l’apporto della locale Protezione civile, delle unità cinofile di Lonato e Bedizzole e degli esperti della Tas, il settore Topografia Applicata al Soccorso che tengono sotto controllo le aree perlustrate. La base logistica è stata allestita in un locale al piano terra della palazzina riservata alle associazioni in via don Gelmi a pochi passi dal Municipio. Come detto sono mobilitati anche i carabinieri che hanno raccolto preziose testimonianze. Gloria Maffolini è stata avvistata per l’ultima volta giovedì sera alla rotonda di Gianico, mentre si dirigeva in ciabatte verso Darfo. Poi più nulla. Le sue tracce non sono però sfuggite ai cani molecolari che ne hanno fiutato il percorso, indirizzando i soccorritori verso il ponte sull’Oglio a Darfo. È da qui che i Vigili del fuoco hanno quindi deciso di perlustrare il corso del fiume, sia via terra sia via acqua con dei gommoni. Alla foce, nel punto in cui l’Oglio si immette nel lago d’Iseo, è intervenuto anche il Soccorso sebino di Remo Bonetti, al fine di scandagliare i canneti e verificare, se mai la 61enne fosse finita in acqua, se la corrente avesse portata il corpo fino a lago. Le ricerche sono proseguite in modo assiduo fino a tarda sera, ma senza esito. Il sindaco segue passo dopo passo l’evoluzione delle ricerche. Finora la mancanza di tracce della scomparsa farebbe pensare ad un epilogo tragico, anche se, finché non ci sono certezze, nessuno a Piancamuno vuole rassegnarsi al peggio. •

Domenico Benzoni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1