CHIUDI
CHIUDI

07.07.2020 Tags: Darfo Boario Terme

Servizi e lavori a passo di corsa

Il municipio di Darfo
Il municipio di Darfo

Ha ringraziato tutti i volontari e tutte le associazioni che hanno lavorato nel periodo di massima emergenza per aiutare chi era solo e fragile. Poi ha chiesto di osservare un minuto di silenzio per tutte le vittime del virus (che sono state ricordate nei giorni scorsi con una cerimonia ufficiale nel cimitero). Il sindaco di Darfo Boario è tornato in aula per il primo consiglio comunale in presenza e non ha di certo dimenticato ciò che la città ha passato. Per farlo ha portato a conoscenza i numeri, che sono la misura reale di quanto è successo: sono stati consegnati oltre 3.936 buoni spesa alimentare da 25 euro l’uno ai nuclei familiari in grave difficoltà economica; sono state realizzate e consegnate più di 13mila mascherine chirurgiche e 12mila lavabili. Gli sgravi fiscali per le attività commerciali e turistiche valgono in totale 160mila euro: fino alla fine del 2020 è soppressa la tassa di soggiorno, è stato deciso un contributo per il pagamento di Imu e Tasi ed è stata eliminata la tassa di occupazione di suolo pubblico. «Ma nemmeno in questo momento, se non nella fase di lockdown, i lavori per migliorare la nostra città si sono fermati - ha ricordato Ezio Mondini -: sono stati portati a termine i lavori di riqualificazione dell’accesso a Capo di Lago, è stata messa in sicurezza via Aria Libera, si è proceduto con la manutenzione e la pulizia dei parchi gioco. I partenza ci sono i lavori per la realizzazione del sottopasso di Boario e la sistemazione di piazzale Einaudi, la rotonda del Castellino, quelli che consentiranno di abbattere le barriere architettoniche e quelli che permetteranno di riqualificare numerose aree». L’IMPORTO totale di questi interventi ammonta a 6 milioni di euro, di cui 2,1 milioni concessi dalla Regione Lombardia e dallo Stato. Una città in pieno fermento, insomma, con l’amministrazione che rimanda al mittente le critiche per la gestione dell’accesso a Capo di Lago: «Abbiamo agito per garantire la salute di tutti» ha chiarito il primo cittadino. Presto però sul tema ci potrebbero essere importanti novità: alla luce delle nuove regole si sta valutando la possibilità di reintrodurre il bus navetta. •

C.VEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1