Sì al piano asfalti: residenti e politica trovano un’intesa

Intesa sulle opere stradali per il villaggio di Montecampione
Intesa sulle opere stradali per il villaggio di Montecampione
Intesa sulle opere stradali per il villaggio di Montecampione
Intesa sulle opere stradali per il villaggio di Montecampione

Arriva un segnale positivo a proposito dei rapporti tra Consorzio residenti di Montecampione e Comune di Artogne. È rappresentato dall’accordo relativo alle opere di asfaltatura delle strade interne al villaggio di quota 1.200. Quelle strade che erano in carico alla srl Alpiaz, e che facendo parte delle aree standard legate al piano di urbanizzazione di Montecampione, nel 2019 il curatore fallimentare della società aveva assegnato al Comune. L’istanza di disponibilità a prendersi in carico i lavori da parte dell’associazione privata, il Consorzio, è stata presentata a fine giugno dal direttore, Antonio Romele. L’obiettivo era quello di provvedere con tempestività a eseguire su aree pubbliche il necessario per la manutenzione del manto stradale. All’inizio di luglio la giunta comunale ha accolto l’offerta del Consorzio predisponendo la convenzione nella quale si precisano i termini dell’operazione. L’impegno che l’associazione dei residenti si assume è quello di realizzare in forma totalmente gratuita e senza alcun onere a carico del Comune le opere descritte nell’istanza, assicurando che tutte le spese relative alla convenzione saranno a totale carico del privato, che si riserva anche di richiedere le agevolazioni fiscali previste dalla legislazione. L’impresa incaricata dei lavori viene individuata direttamente dal Consorzio, in modo da saltare l’iter burocratico che spesso fa allungare i tempi. Ovviamente tocca al responsabile unico del procedimento, vale a dire il tecnico comunale, prima autorizzare le opere poi ricevere il verbale di consegna, perché fatte le asfaltature, il successivo onere della manutenzione tornerà in carico al municipio. Quasi una svolta, dicevamo, che fa intravedere una distensione dei rapporti non sempre facili tra l’ente pubblico e il gruppo dei proprietari immobiliari. •. D.Ben.