CHIUDI
CHIUDI

15.06.2019

Sottoscrizioni Spazio Autismo trova amici in Valgrigna

Sara Pedersoli era una mamma di Montecchio scomparsa a causa di un tumore a 45 anni lasciando il marito Ettore Fanti e il piccolo Nicolò. E un grande messaggio di speranza e altruismo. A suo nome familiari e amici hanno creato un fondo, e contribuito a moltiplicare in poco tempo la ricettività dello Spazio Autismo di Darfo. A sostegno di questa stessa struttura in diversi paesi della valle si sono mobilitate altre associazioni e altri gruppi. Ultimi in ordine di tempo gli «Amici di Caterina Comensoli» (che promuovono eventi solidaristici facendo riferimento all’associazione Gomitolorosa), un gruppo che in collaborazione con il Comune di Bienno lancia da oggi l’evento artistico «Il tappeto di Caterina - Bienno 2020 abbraccia l’autismo». In sintesi, le donne che sanno lavorare ai ferri e all’uncinetto sono invitate a realizzare piastrelle di lana del colore preferito da 80X80 centimetri da inviare, indicando autore e provenienza, all’associazione Bienno Turismo, in piazza Liberazione 1, con la destinazione Tappeto di Caterina 20. Gli «Amici» cuciranno le parti, e le mattonelle saranno poi messe in vendita singolarmente e il ricavato confluirà nel Fondo Sara Pedersoli. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1