CHIUDI
CHIUDI

10.04.2020

Un’offensiva per fermare l’invasione di scarafaggi

Se è vero che in tempo di pestilenza gli animali di grossa taglia prendono possesso delle città e degli abitati, come in alcuni casi sta succedendo con il covid 19, non da meno lo sono gli insetti. In particolare blatte e scarafaggi, per combattere i quali il sindaco di Gianico Mirco Pendoli è stato costretto ad emettere un’ordinanza di disinfezione. Nei giorni scorsi dagli orti e da un bidone di compostaggio in un praticello di via Marconi, 3 l’arteria principale che immette nel centro del paese, è stata riscontrata una innaturale presenza di blatte e scarafaggi. «Una presenza massiccia - scrive il sindaco nell’ordinanza - che penetra nelle abitazioni confinanti e nell’adiacente immobile che ospita la scuola materna». Dato che la «Blatta orientalis» è responsabile delle infestazioni domestiche che provocano allergie, infezioni e patologie anche gravi, non si vorrebbe aggiungere ai contagi causati dal coronavirus la beffa delle malattie provocate dagli scarafaggi. Il primo cittadino ha così vietato di accedere agli orti infestati attigui all’immobile situato all’inizio di via Marconi, riservando solamente ai dipendenti comunali ed agli addetti di settore l’incarico di intervenire per la disinfestazione. •

D.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1