CHIUDI
CHIUDI

20.08.2019

Un ponte rende omaggio al sindaco più inclusivo

Alessandro «Ales» Domenighini se n’è andato nel settembre del 2014, portato via da una malattia che non gli ha lasciato scampo. Era l’amatissimo sindaco di Malegno, e per onorarne la memoria, la Comunità montana ha pensato a una dedica a suo nome di un’opera pubblica. Un pensiero che non è rimasto in sospeso: il nuovo presidente dell’ente comprensoriale, Sandro Farisoglio, ha comunicato ai sindaci di Malegno e Breno la volontà dell’ente comprensoriale di intitolare allo scomparso, anche con il concorso economico se fosse necessario, il ponte ciclopedonale fra i due paesi che sta prendendo forma in questi mesi. «Ales ha lasciato in tutti noi un ricordo speciale - sottolinea il presidente comunitario commentando la scelta -. Aveva certamente nel suo Dna uno spirito di unione, condivisione e comunità, e un ponte, anche se di piccole dimensioni, è sempre un simbolo di unione». Simboli a parte, era stato proprio Domenighini a pensare alla realizzazione di una passerella ciclopedonale di collegamento fra Malegno e Breno, un’opera che riteneva importante, appunto, anche come elemento di condivisione. •

L.RAN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1