CHIUDI
CHIUDI

25.06.2019

Valsaviore: 16 occasioni in sella a una e-bike

Il punto di partenza sarà la Casa del Parco di Cevo
Il punto di partenza sarà la Casa del Parco di Cevo

Sedici uscite in bicicletta in due fine settimana, il prossimo e quello del 20 e 21 luglio, per provare l’ebbrezza della mtb a pedalata assistita e, soprattutto, per ammirare gli splendidi paesaggi della Valsaviore. In più quattro giorni (da giovedì a domenica) di facili camminate immersi nella natura alla scoperta delle pratiche yoga e della meditazione. Sono le offerte della Casa del Parco dell’Adamello di Cevo (dallo scorso anno la gestione è affidata a Italo Bonato, conduttore del campeggio in Pineta) nell’ambito de «A passo lento», il titolo scelto dalla Comunità montana per l’edizione 2019 della Fiera della sostenibilità nella natura alpina. IL PROGRAMMA delle gite con le e-bike (i partecipanti saranno seguiti dalle guide professionali Daniela Poetini e Giacomo Calzoni) prevede la partenza dalla struttura ricettiva, alla periferia di Cevo a fianco della provinciale che porta a Saviore, in quattro orari differenti, e ognuno potrà scegliere il percorso più adatto alle proprie capacità. Il sabato come la domenica il primo giro scatterà alle 9, per una facile pedalata fino alla località Fabrezza (una decina di chilometri tra andata e ritorno). Alle 11 la gita di media difficoltà: una volta raggiunta Brata, una bella discesa su sterrato fino alla frazione Ponte e poi la risalita al punto di partenza con una breve fermata al dosso dell’Androla. Mediamente impegnativa anche l’escursione prevista alle 14: discesa fino al bivio per Loa di Berzo Demo, poi alcuni chilometri di salita per raggiungere le postazioni di artiglieria, le caverne e le trincee della Prima guerra mondiale. La pedalata più impegnativa partirà alle 16 e l’itinerario da affrontare risale il versante sopra l’abitato vero Musna, Malga Corti fino ai 2000 metri del Dos de Curù, dove si trovano le vestigia di un antico insediamento minerario dell’età del Ferro. I posti sono limitati perciò la prenotazione è obbligatoria. Come fare? L’organizzazione ha messo a disposizione i numeri telefonici 0364 1957239 e 370 3644215 e una casella e-mail: casaparcocevo@gmail.com. Le e-bike saranno fornite in loco e la partecipazione è gratuita. Casco obbligatorio, sono consigliati materiale di primo soccorso, maglia termica, giubbino antipioggia, occhiali e borraccia. Chiudiamo con «Yoga, sciamanesimo e cammino» che, sempre con base alla Casa del Parco, si dipanerà da giovedì a domenica tra seminari, uscite e trekking sulle vie dell’Adamello. per saperne di più 320 0480798 e 335 6827714. •

Lino Febbrari
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1