Villa Mozart aumenta i posti per gli anziani

La Rsa Villa Mozart di Lozio può assistere fino a 47 anziani
La Rsa Villa Mozart di Lozio può assistere fino a 47 anziani
La Rsa Villa Mozart di Lozio può assistere fino a 47 anziani
La Rsa Villa Mozart di Lozio può assistere fino a 47 anziani

La Rsa Villa Mozart di Lozio aumenta la sua capienza e con l’inaugurazione dei quattro nuovi posti (due stanze da due letti) più una stanza multifunzione è in grado oggi di offrire servizi a quarantasette ospiti. Sono attivi da luglio e sono, manco a dirlo, già tutti occupati. Serviranno a snellire un poco le lunghe liste d’attesa che il Covid non ha mai dimezzato: si tratta di posti non accreditati, la cui retta è totalmente a carico delle famiglie. «Diamo una risposta in più al territorio - afferma il presidente di Vallecamonica Solidale Paolo Fenaroli -. Quasi quotidianamente arrivano richieste di persone che hanno necessità di far assistere a dei professionisti malati che non sono da hospice e nemmeno da casa di riposo. Ma hanno comunque necessità di avere assistenza qualificata». Sono i cosiddetti, in gergo tecnico, sub-acuti, in uscita dall’ospedale ma non autosufficienti, magari anche solo per un periodo. Il prezzo infatti varia in base al servizio offerto (dalla fisioterapia al trasporto per terapie), che è studiato sulla persona. Le tre stanze trovano tutte posto all’ultimo piano della struttura, dirimpetto a quelle già esistenti. Sono state ricavate sacrificando anche parte del terrazzo che si affaccia sul cortile. E sulla chiesa che è stata oggetto di discussione, finita al Tar, con la Sovrintendenza. È finita bene ma l’intoppo giudiziario ha allungato i tempi per la realizzazione dei nuovi posti che diversamente avrebbero potuto essere utilizzati durante il Covid. L’accesso anche per questi posti è in base alla lista d’attesa, ma contrariamente agli altri possono essere richiesti anche per brevi periodi: «Ovviamente abbiamo già fatto tutti i passi ufficiali nei confronti dell’Ats della montagna per l’iter autorizzativo e non appena sarà possibile li faremo diventare accreditati anche questi, per avere rette calmierate per le famiglie che è un tema non di poco conto». Periodo post covid, segnato dall’aumento delle bollette. Qual è lo stato di salute di villa Mozart? «Come tutti - chiude Fenaroli - stiamo soffrendo. Per fortuna abbiamo una gestione con una struttura compatta e grazie anche alle cooperative soce (Gruppo Rosa Camuna, Rosa Camuna e Rosa Camuna Ambiente) riusciamo per ora a sopravvivere. Ma iniziamo ad avere scarsità di ossigeno». •. C.Ven.