CHIUDI
CHIUDI

23.04.2019

A Pertica Bassa Bacchetti punta a centrare il tris

Il sindaco Manuel Bacchetti
Il sindaco Manuel Bacchetti

Non c’è due senza tre, recita l’antico adagio. E così, dopo dieci anni da primo cittadino, il sindaco di Pertica Bassa Manuel Bacchetti ha scelto di correre per il tris. Tra conferme e novità, ma sempre nel segno dei giovani. Del resto lo stesso Bacchetti, 41 anni, ha già alle spalle cinque anni da assessore e i due mandati da sindaco. «Ma l’entusiasmo è quello del primo giorno, così come intatta è la voglia di lavorare per il bene della comunità». Con l’obiettivo, come sindaco ma anche nelle vesti di presidente della locale Polisportiva, di valorizzare il territorio sul piano sia turistico che sportivo. IL PROGRAMMA. «Già mantenere i servizi è un successo; riuscire anche in qualche caso a migliorarli non era facile in una realtà piccola e montana come la nostra. Ci siamo riusciti: è questo l’obiettivo più importante raggiunto». Per quel che riguarda le opere pubbliche, gli scarsi fondi non consentono grossi investimenti. «Ma grazie a finanziamenti sovracomunali siamo riusciti a riqualificare la scuola elementare e a intervenire sulle strade». In cosa è migliorata Pertica Bassa? «Nella ricettività, grazie all’impegno di tutti nel valorizzare territorio, paesaggio, ambiente e prodotti locali. Hanno aperto un ristorante, una pizzeria, quattro bed and breakfast, compresa la Casa Torre, un agriturismo e un rifugio comunale dato in gestione a privati. Elemento di grande richiamo, con decine di persone che arrivano non solo dalla Valsabbia, sono anche gli eventi curati dalla Polisportiva, dal Giro del Monte Zovo alla Sunset Bike, ma anche il gemellaggio con i francesi di Saint André de Chalencon». La paura più grande per il sindaco di un piccolo comune? «Causa le scarse risorse, il non riuscire ad affrontare l’imprevisto, la calamità». Come si può crescere? «Aprendo il libro dei sogni, un’idea è il pensare alla fusione con i nostri cugini della Pertica Alta, dando così vita a un’unica realtà». •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1