CHIUDI
CHIUDI

06.04.2020 Tags: Vestone

A spasso per il paese e positivo al Covid 19 Anziano denunciato

Gli appelli e il senso di responsabilità hanno creato una buona sinergia sanitaria sul territorio della Valsabbia: 25 comuni e oltre 65mila abitanti che si stanno dimostrando abbastanza rispettosi delle regole anti contagio. Abbastanza ma non totalmente. Lo dimostra la breve ma comunque significativa casistica di Vestone, dove in pochi giorni sono stati registrati tre «evasioni»; una delle quali particolarmente grave per gli effetti che avrebbe potuto avere. I PRIMI DUE casi hanno avuto come protagonisti ragazzi arrivati in paese da Vobarno e da Roè Volciano, mentre il terzo ha visto in scena un residente ultra 65enne che per di più era in quarantena perché risultato positivo al coronavirus. Con la massima tranquillità era a spasso per le vie del paese col rischio di infettare i suoi concittadini. Fortunatamente il potenziale contagiatore è stato intercettato da una pattuglia della polizia locale dell’Aggregazione della Valsabbia, che l’ha fermato per un controllo scoprendo appunto che non solo non aveva motivazioni urgenti per andarsene in giro, ma che doveva anche starsene obbligatoriamente chiuso in casa. La sua «giustificazione»? Ha affermato di essere asintomatico, e che l’Ats l’avrebbe dovuto contattare per effettuare un secondo tampone che di sicuro sarebbe risultato negativo. UNA «CERTEZZA» sanitaria priva di qualsiasi pezza giustificativa, e della quale prossimamente dovrà rispondere non più agli agenti della polizia locale, ma a un giudice; naturalmente quando potrà uscire di nuovo di casa. Perché ovviamente il vestonese è stato denunciato per aver violato le disposizioni sull’emergenza dopo essere stato riaccompagnato a casa. Inutile sottolineare l’incoscienza e la totale mancanza di senso civico di questa persona, che ha fatto correre rischi seri al resto della popolazione. Popolazione che, come detto, nonostante le giornate di sole al contrario sembra rispettare in massa le norme decise per ridurre al massimo le possibilità di diffusione del contagio. •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1