CHIUDI
CHIUDI

30.07.2020

Anfo, nell’agosto dei bambini spazio alle letture in spiaggia

Una istantanea delle letture per bambini in spiaggia organizzate ad Anfo dalla biblioteca
Una istantanea delle letture per bambini in spiaggia organizzate ad Anfo dalla biblioteca

Tutti i lunedì mattina, sulla spiaggia pubblica di Anfo succede qualcosa che rende speciale l’estate dei bambini: tra un bagno e un gioco, quelli dai 6 agli 11 anni possono ascoltare la bibliotecaria del paese mentre legge qualche storia per loro. L’iniziativa è promossa naturalmente dalla biblioteca locale; ha preso il via il 20 luglio e ha già riscosso un buon successo, con numerosi bambini si sono avvicinati a Francesca, la bibliotecaria appunto, la quale all’ombra della zona alberata si è improvvisata lettrice nella speranza che qualche piccola mente venga affascinata dal mondo dei libri. Nessun problema di sicurezza: per ragioni sanitarie la proposta è rivolta a un massimo di 21 partecipanti per volta, che vengono disposti in maniera da mantenere il distanziamento. I bambini poi devono essere accompagnati dai genitori, che possono sorvegliarli a distanza o magari lasciarsi a loro volta andare all’ascolto di favole e racconti immersi nell’ombra sulla sponda del lago. Un’iniziativa originale, e per di più gratuita: nessuno verrà mandato indietro fino al raggiungimento del numero massimo di partecipanti, ma per essere sicuri di avere un posto è possibile prenotarlo componendo lo 0365 800009. Questa rassegna è stata intitolata «Letture in riva al lago» e continuerà per tutto agosto riproponendosi come detto ogni lunedì a partire dalle 11. Si tratta di una delle numerose iniziative promosse nell’arco dell’anno dalle raccolte civiche del Sistema bibliotecario Nordest bresciano, che nei prossimi giorni ha in cartellone numerosi eventi; a partire dall’incontro con l’autore Matteo Bussola che ieri ha presentato il suo nuovo libro «L’invenzione di noi due». LA VERNICE era fissata a Gavardo, promossa con l’assessorato alla Cultura del Comune e col «Festival giallo Garda». Aperta a un numero massimo di 70 persone, si è tenuta nel parco Baronchelli di viale Ferretti. L’evento culturale è stato trasmesso anche in diretta Facebook, e sempre parlando di canali social, bisogna anche ricordare che nei mesi scorsi, nel mezzo dell’emergenza sanitaria, sempre il Sistema bibliotecario Nordest bresciano aveva attivato anche un canale YouTube con l’obiettivo di raggiungere il maggior numero possibile di persone a corto di libri e cultura durante il lockdown: il servizio funziona ancora, mettendo a disposizione numerose rubriche per tutti i gusti. •

Mila Rovatti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1