CHIUDI
CHIUDI

16.05.2020

C’è una app valsabbina per l’assistenza in remoto ai colpiti dalla pandemia

Giovanni Raccagni
Giovanni Raccagni

Si chiama «ComeSto», ed è una app gratuita utilizzabile già da settimane che, in forte espansione relativamente agli utilizzatori, consente ai medici di base di controllare continuamente i propri pazienti via web, e di videochiamarli se i parametri vitali non sono soddisfacenti. Particolare importante, è un’iniziativa interamente valsabbina, che ha visto per prima l’adesione del dottor Emiliano Guerra, medico di famiglia, e a monte la realizzazione da aprte del Rotary Club Vallesabbia Centenario. A un mese dall’operatività coinvolge medici bresciani ma anche di Milano, Pavia, Torino, Belluno, Bolzano (qui la vorrebbero bilingue), Catania e Trapani. E una volta compresa l’efficacia, il passaparola dei professionisti della salute la sta facendo crescere ulteriormente. Un plauso quindi al Rotary valsabbino, promotore di un sistema innovativo prezioso per i medici di famiglia di tutta Italia intera e, soprattutto, per i loro pazienti. Il nome per esteso della app è «ComeSto - Teleconsulto e monitoraggio sintomi», e il presidente del club, Giovanni Raccagni, spiega che «consente a ogni medico aderente di stare vicino ai propri assistiti via web e in videochiamata. Sono 3 in Italia le app che consentono di monitorare da casa i pazienti Covid-19. Ma una sola è gratuita e senza scadenza. Appunto la nostra. Si tratta di una piattaforma web e di una applicazione gratuite in uso alla medicina del territorio e alle strutture sanitarie, che oggi è impiegata dai sanitari dalle Alpi alla Sicilia». Tutto è iniziato mentre il virus correva a tutta velocità: «Ci siamo trovati di fronte a una scarsità di strumenti di monitoraggio e teleconsulto che costringevano i medici a turni e carichi di lavoro massacranti - proseguono dal Rotary -. E ancora di più oggi, tanti pazienti usciti dall’ospedale tornano in carico al medico curante. Questa app si usa con ogni computer, basta che il device abbia un browser installato e una connessione internet». FINANZIA tutto il Rotary valsabbino: «È un omaggio ai medici di famiglia, alle istituzioni sanitarie, gli ospedali e alle case di riposo, e si sviluppa grazie al know how dell’impresa bresciana Appocrate che progetta e realizza soluzioni digitali per salute e benessere con Bizonweb e Microsoft, che è di supporto tecnico all’integrazione della piattaforma Teams del sistema che utilizza la chat e la videochiamata». È facile: il paziente invia 2 volte al giorno i dati sulla sua salute, e chi lo cura può attivare se necessario una chat o una videochiamata. Per registrarsi basta cliccare www.comesto.org e richiedere un codice per ogni paziente.

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1