CHIUDI
CHIUDI

16.06.2019

Centrale, identificato il cadavere

Il luogo del ritrovamento del corpo senza vita  della 35enne
Il luogo del ritrovamento del corpo senza vita della 35enne

Il mistero è risolto...a metà. I carabinieri hanno identificato il cadavere riaffiorato giovedì mattina in una delle vasche di depurazione della centrale idroelettica di Prevalle. La vittima è una 35enne residente in Valsabbia: le generalità non sono state rese note dagli inquirenti perchè sono ancora in corso le indagini. Decisivi saranno a questo proposito i risultati dell’autopsia disposta dalla procura. Gli accertamenti dell’istituto di medicina dovranno rafforzare quella che sembra ormai quasi una certezza: il decesso è stato provocato da annegamento. Dietro la tragedia ci sarebbe un gesto estremo o una caduta accidentale durante una passeggiata sulla pista ciclabile o sui sentieri che costeggiano il canale che scorre parallelo al Chiese. La morte sarebbe avvenuta poche ore prima il ritrovamento. La 35enne è finita nel corso d’acqua qualche chilometro a monte della centrale. Un’ipotesi suffragata dal luogo di residenza della vittima. La corrente avrebbe poi trasportato il corpo senza vita fino al vaso di scolo della centrale e da qui nella vasca dove è rimasto intrappolato nelle grate che separano le impurità. Ad effettuare il macabro ritrovamento è stato un addetto alla pulizia dei vasi della centrale idroelettrica. Resta da capire come la vittima sia caduta nel canale: gli inquirenti ritengono al momento poco plausibile l’ipotesi che sia stata gettata in acqua da qualcuno, ma come detto saranno i risultati dell’esame autoptico a fare piena luce sulla dinamica. Sul cadavere non sono stati riscontrati apparenti segni di colluttazione, ma solo dei lividi sugli arti ritenuti compatibili con il trascinamento del corpo nel canale. La vittima insomma potrebbe essere scivolata durante una passeggiata o più verosimilmente - anche alla luce di alcuni problemi manifestati in passato -, si sia gettata volontariamente nel canale. •

N.C.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1