CHIUDI
CHIUDI

06.02.2019

Operazione depuratore Blocchi e disagi stradali termineranno in estate

Interruzioni stradali a Gavardo per la posa del collettore
Interruzioni stradali a Gavardo per la posa del collettore

Ancora un po’ di pazienza per i lavori del collettore di Gavardo, che proseguono ormai da quasi un anno, dallo scorso maggio: in questi giorni è stato comunicato che almeno le opere stradali, quelle che riguardano la posa di nuove tubature, potrebbero concludersi entro l’estate. Intanto da un paio di settimane il cantiere si è spostato sul tratto terminale di via Orsolina Avanzi, dall’incrocio della traversa del supermercato Lidl fino al confine con Villanuova: qui i tubi andranno a collegarsi con quelli già posati nel Comune vicino. Ma non è finita: l’ultimo step dei lavori stradali (dalla primavera in poi) riguarderà la parte mancante di viale Avanzi, e dunque dall’incrocio di via dei Ridelli fino a quello con la traversa del Lidl. Finita la parte stradale, quella più evidente e che ha provocato i disagi più tangibili, si lavorerà a quella «tecnica», ovvero alla dismissione degli attuali depuratori di Gavardo e Villanuova per la realizzazione di un nuovo e unico impianto, affacciato sul Chiese e con una capacità operativa di circa 36mila abitanti equivalenti, e che oltre a Gavardo e Villanuova servirà anche Vallio e la frazione San Quirico di Muscoline (il resto del paese ne ha uno proprio). LE NOTIZIE delle ultime settimane hanno smentito definitivamente l’ipotesi di ampliare il nuovo digestore intercomunale per far posto anche a quello per il Garda: se mai si farà a Gavardo, dovrà essere realizzato al di là della tangenziale. Quello in fase di costruzione potrebbe invece entrare in funzione già dal prossimo anno; al massimo nel 2021, e l’intera operazione, coordinata da a2a, costerà più di 20 milioni. Non pochi come detto i disagi subiti dai gavardesi tra strade chiuse e deviazioni a non finire: il primo stralcio ha interessato via della Ferrovia, da via Schiave alla rotonda di via Stazione. A luglio è iniziato il secondo, su viale Avanzi nel tratto che va da via Roma al semaforo di via Dossolo: il terzo, al via alla fine di agosto, è proseguito dal semaforo fino all’incrocio con via dei Ridelli. Infine in autunno con i lavori nella zona di piazza Aldo Moro e lo spostamento obbligato del mercato settimanale.

AL.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1