CHIUDI
CHIUDI

02.07.2020 Tags: Vobarno

I campi estivi sono un incanto

La Riserva Funtanì di Vobarno
La Riserva Funtanì di Vobarno

La sfida di Vobarno nel settore dei campi estivi sicuri si gioca anche sul piano della natura. Merito dei quattro campus ambientati nella Riserva naturale «Sorgente Funtanì», sfondo per altrettante settimane dell’estate di bambini e ragazzi da 6 a 11 anni. Ogni proposta avrà un tema diverso: a cura del Comune si partirà dal 6 al 10 luglio col campus 1 «Il Fuoco», e si proseguirà dal 20 al 24 col 2 («L’Aria»). Il numero 3, «L’Acqua» si terrà dal 3 al 7 agosto, e il quarto, «La Terra» si svilupperà dal 31 agosto al 4 settembre. «Saranno 4 settimane divertenti e avventurose trascorse a giocare, costruire, sperimentare, elaborare, fare escursioni in natura sempre nella Riserva, che protegge prati, boschi e corsi d’acqua e un ecosistema acquatico carsico che ospita molluschi d’acqua dolce endemici e rarissimi». La giornata tipo prevede alle 8,30 l’accoglienza al cancello della Riserva per raggiungere il Centro didattico; poi giochi in libertà nei prati. Dalle 10,30 la colazione seguita fino alle 12,30 da laboratori creativi e giochi strutturati. Fino alle 14 ci saranno pranzo al sacco e tempo libero, per poi dedicarsi fino alle 16 a esplorare l’ambiente caratteristico del Funtanì, con escursioni e storie e giochi a tema. Infine, dalle 16,30 alle 17,30 merenda e saluti». IL TUTTO in uno sfondo di 62 ettari nella Val Degagna immersi in un paesaggio selvaggio e bellissimo. Dal 1971 il Funtanì è nella Carta dei biotopi d’Italia grazie al ritrovamento nelle acque sorgive di quasi tutte le specie di molluschi d’acqua dolce allora conosciute, e di una nuova appunto endemica. Dal 1985 è Riserva biologica, e la malacofauna presente indica l’elevata qualità ambientale, perché queste specie molto sensibili a ogni forma di inquinamento. Oltre alle sorgenti la Riserva ospita carpineti, castagneti, prati magri con colorate e pregiate fioriture, alberi maestosi e formazioni geologiche. I costi dei campus? 50 euro a settimana (colazione, pranzo al sacco e merenda vanno portati da casa). Per le iscrizioni c’è la biblioteca (0365 597618; biblioteca@comune.vobarno.bs.it). •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1