Il lavoro in prosa o poesia ispira il concorso letterario

Villanuova: obiettivo sul lavoro
Villanuova: obiettivo sul lavoro

A Villanuova sul Clisi l’associazione culturale «La Rosa e la Spina» affronta il tema lavoro, argomento assai spinoso per tutti, attraverso un concorso letterario nazionale di prosa e poesia, e per età visto che è riservato a persone tra i 17 e i 67 anni, l’età da lavoro insomma. Il tema va sviluppato in poesia, o in prosa ma con testo breve. Naturalmente si parla di opere inedite. Il testo di prosa deve stare nelle 1800 battute. L’iscrizione al concorso è gratuita, e il testo va inviato via mail a larosaelaspina gmail.com. A visionare le prove una giuria con Vanda Parolini, presidente de «La Rosa e la Spina», Rosalia Cerutti, operaia e «rabdomante» di poesia, gli insegnanti Giovanna Coco, scrittrice, John Comini, scrittore e regista, Simona Baccolo, attrice e regista, Mariastefania Facchinetti, poetessa, Andrea Giustacchini, attore, poeta e scrittore, Grazia Michelucci, poetessa, Michele Beltrami attore, regista e autore, e Valeria Raimondi, infermiera e poetessa. Tre i vincitori per ogni sezione, prosa e poesia, senza premi in denaro. L’associazione pubblicherà un volume coi testi pervenuti, nella convinzione che «essi diventeranno un’efficace documentazione della realtà del lavoro oggi». Inoltre i testi vincenti, con altri scelti dalla giuria, saranno letti in un reading poetico da organizzare nei mesi estivi, pandemia permettendo. C’è tempo fino al 31 marzo per presentare i testi, indicando anche il lavoro che si svolge. Per informarsi scrivere a larosaelaspina@gmail.com o chiamare il 393/341405014 o 349/4903884. •

M.PAS.