CHIUDI
CHIUDI

10.04.2019

«My Town» torna in pista: lavoro a misura di giovane

Una serie di incontri informativi, inaugurati ieri sera, un corso base per la sicurezza sul lavoro a giugno, un corso di formazione per giovani inoccupati o disoccupati il mese prossimo, un tirocinio (pagato) in alcune aziende del paese, la prossima estate: è questo il ricco programma proposto da «My Town, My Generation», la quarta edizione del percorso di avvicinamento al mondo del lavoro promosso dal Comune di Prevalle in collaborazione con Social Work e il circolo Acli del Medio Chiese. ANCHE QUEST’ANNO, fanno sapere dal Comune, «il percorso offre ai giovani l’opportunità di entrare in contatto diretto con le realtà produttive del territorio, per migliorare la ricerca del lavoro e per alcuni sperimentarsi direttamente con dei tirocini retribuiti». Come detto, il ciclo di incontri «Lavoro come ti cerco» ha preso il via ieri sera: i prossimi appuntamenti, dedicati ai nati tra il 1994 e il 2002, andranno in scena, sempre nella Sala del Torchio di Palazzo Morani, il 18, 24 e 30 aprile dalle 9 e il 18 maggio dalle 18.30. Il corso di formazione «In corsa per il lavoro» partirà invece il 2 maggio, e poi a seguire il 7, il 9, il 16, il 23 e il 30, dalle 9 alle 12 a Palazzo Morani: iscrizione obbligatoria entro il 24 aprile (per informazioni scrivere alla mail prevalleprogetti@nuvolanelsacco.it). Il corso base per la sicurezza per il lavoro è programmato invece per il 4 giugno, dalle 8.30 alle 12.30: anche in questo caso l’iscrizione è obbligatoria, entro e non oltre il 16 maggio. INFINE IL PROGETTO di tirocinio «Al lavoro ci provo davvero», che replica le positive esperienze degli ultimi anni (l’ultima nel 2017): si tratta di un periodo di tirocinio di tre mesi, proposto a quattro ragazzi nati tra il 1994 al 2001 e residenti a Prevalle, inoccupati o disoccupati. A partire dal 22 maggio prossimo sarà pubblicato il bando, direttamente sul sito web del Comune: l’iscrizione è da inviare entro il 5 giugno, i colloqui di selezione si svolgeranno invece tra il 12 e il 14, sempre di giugno. Nei tre mesi di tirocinio i ragazzi saranno retribuiti con 350 euro mensili, per un impegno di 20 ore settimanali, e saranno affiancati da un tutor per tutta la durata del percorso. Un modo per entrare in contatto diretto con il mondo del lavoro.

A.GAT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1