CHIUDI
CHIUDI

06.02.2020

Trekking, antichi rituali e folclore si fondono nel nome di un gufo

Enrico Pilotti e il suo «gufo»
Enrico Pilotti e il suo «gufo»

Una scultura in legno che raffigura un gufo, animale notturno, a simboleggiare la camminata notturna «Trekking Mura special winter edition» che sabato parte dalla Pieve murense per la sua seconda edizione, un’incantevole passeggiata al chiaro di luna in un paesaggio fatato lungo un percorso lungo 10 km che riscoprirà in un’atmosfera tutta invernale i paesaggi che circondano Mura e il Savallo. L’APPUNTAMENTO col trekking «la Luna» è alle 16 per ritirare i propri pettorali, poi alle 18 ci sarà la partenza. Lungo il percorso saranno a disposizione anche due punti ristoro: in località Prato Quadro ci sarà la degustazione «Dolce & Salato», ed all’arrivo ci sarà il gran buffet finale «Caldo & Freddo». L’iniziativa prevede anche la presentazione dell’opera dello scultore murense del legno Enrico Pilotti, un gufo che simboleggerà il cammino dei partecipanti, immersi nel buio notturno. Inoltre, ci sarà un gadget omaggio per i primi 150 iscritti per una gara che prevede la preiscrizione, non obbligatoria ma gradita. Ed in caso di nevicata c’è la possibilità di noleggiare le ciaspole sul posto. «Per ulteriori informazioni - spiegano gli organizzatori di Mura friends, aiutati nei preparativi dal Comune - basta contattare il 334/5788650 od utilizzare #TREKKINGLUNA o, su Facebook, Mura Friends».

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1