CHIUDI
CHIUDI

18.02.2020 Tags: Valsabbia

«Un Comune che esclude? Le chiusure sono altrove»

È arrivata in fretta la risposta del sindaco di Vobarno, Paolo Pavoni, alle associazioni del territorio (l’Anpi locale, le Fiamme verdi, Agape, il gruppo Giorgio La Pira e la Compagnia delle pive) che l’hanno accusato di scarsa attenzione nei loro confronti in occasione di eventi rievocativi come la Giornata della memoria, che ricorda il genocidio degli ebrei, e quella del ricordo, dedicata invece al dramma delle foibe e e dlel’esodo forzato di istriani, giuliani e dalmati. In sintesi, la lettera aperta dei gruppi criticava il mancato coinvolgimento negli eventi, ma Pavoni ricorda che «a novembre abbiamo proposto in consiglio comunale di concedere la cittadinanza onoraria di Vobarno sia a Liliana Segre, di origini ebrea, sia a Nidia Cernecchia, profuga istriana, senza distinzioni di carattere politico, e ci è stato detto di sì. Ma quando nel consiglio comunale del 10 febbraio abbiamo proposto la votazione, per Segre c’è stata l’unanimità, mentre per Cernecchia la minoranza ha scelto di uscire dall’aula e di non votare, mettendo in discussione la veridicità delle sue affermazioni. L’attribuzione è stata quindi approvata, ma solo dalla maggioranza». Poi il sindaco replica anche alle accuse : «Noi non abbiamo escluso nessuno e siamo ben disposti, tanto che in occasione del Giorno della memoria abbiamo chiesto di partecipare all’iniziativa organizzata dalle associazioni e ci è stato risposto di no. Hanno accettato solo il patrocinio. Perché poi, se come dicono loro la volontà era rivolta alla partecipazione? E vorrei anche precisare - continua Pavoni - che in queste scelte non c’entra la politica. Noi vogliamo sempre e solo ricordare le persone che hanno sofferto e che sono morte, siano partigiani, ebrei o esuli istriani. Quindi, siamo orgogliosi di entrambe le cittadinanze onorarie». Ora la prossima puntata la si vivrà nel 2021, nei prossimi 27 gennaio e 10 febbraio: solo allora si scoprirà se la spaccatura rimarrà o se si instaurerà un clima di collaborazione. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1