CHIUDI
CHIUDI

14.06.2019

Facchi apre le danze di un consiglio monco

La seduta di insediamento del consiglio di Vestone
La seduta di insediamento del consiglio di Vestone

Il segnale politico che arriva da Vestone non è nuovo, ma non per questo è meno inquietante per chi ha a cuore il pluralismo. Il consiglio di insediamento del nuovo sindaco Roberto Facchi, espressione della lista «Vestone attiva» schierata chiaramente a destra sotto la guida della Lega, ha registrato per la prima volta dopo decenni l’assenza dai banchi della sinistra. Quella sinistra che ha governato a lungo il paese nel passato, che da 15 anni rappresentava la minoranza e che ora è scomparsa. L’unica opposizione a Vestone Attiva è la civica «Valori uniti per Vestone e Nozza» (che con la sinistra non c’entra nulla), che con Edoardo Teotti candidato sindaco ha ottenuto poco più del 15% dei voti conquistando 4 posti in consiglio, mentre il gruppo di Facchi, nuovo sindaco di datata militanza politica (ha superato i 75 anni) si è assicurato l’84,5% dei consensi. Mercoledì sera, nell’aula consiliare dopo gli adempimenti di rito si è assistito al giuramento del sindaco, che ha indossato la fascia tricolore e indicato vice e assessori: Giovanni Zambelli, primo cittadino uscente, sarà assessore ai Lavori pubblici. Di Sport e Associazioni si occuperà Igor Roncetti, mente Marcella Bacchetti seguirà i Servizi sociali e la giovane Maddalena Bertolotti le Attività giovanili e l’Istruzione. FIN QUI i nomi previsti. Ma poi Facchi ha assegnato a tutti gli altri consiglieri deleghe e incarichi aggiuntivi a volte in coabitazione: di Lavori pubblici e Urbanistica si occuperà anche Massimo Tabarelli; di Cultura, Personale e Bilancio Enzo Pirlo; di Promozione del territorio Vittorio Vanzo; di Commercio e Attività produttive Ermanno Gabrieli; degli Affari generali Alberto Soardi. Sul Commercio interverrà anche Veronica Muzio, di Attività sociali anche Susanna Albertini e su Giovani, Cultura e Istruzione lavorerà pure Greta Cozma. I capigruppo? Marcella Bacchetti per la maggioranza ed Edoardo Teotti per la minoranza. Dell’assenza di una lista di sinistra si è parlato a più riprese nella seduta di insediamento, sottolineando la necessità di un dialogo tra le parti e di un controllo sull’operato del governo comunale. A Vestone se ne occuperà solo Valori uniti. •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1