CHIUDI
CHIUDI

29.05.2019

Storie e ricordi di naja Il «Morbegno» è vivo

Gli ex alpini bresciani del Morbegno promotori del raduno annuale
Gli ex alpini bresciani del Morbegno promotori del raduno annuale

Passa dalla Valsabbia ma anche dal Garda bresciano l’onda del ricordo della «naja» che non c’è più. Un’onda che oltre alle memorie tiene vivo lo spirito di corpo. Succede ormai da anni col piccolo (ma neanche troppo) raduno alpino animato dagli ex commilitoni che il 25 aprile 1974, 45 anni fa, giurarono fedeltà alla Patria da soldati di leva del battaglione Morbegno. I PROMOTORI dell’iniziativa che sta diventando tradizione, e che è arrivata quest’anno alla decima edizione, sono Giuseppe Genovese di Vestone e Alessandro Cominelli di Calvagese. Tutto è nato da un incontro casuale fra i due ex alpini: «Abbiamo iniziato a raccontare e a ricordare - spiegano -, fino a quando ci siamo detti che sarebbe stato bello rivederci tutti. Così è scattata la scintilla. Utilizzando i social abbiamo rintracciato alcuni amici, che a loro volta ne ritrovati altri e via fino al primo raduno, nel 2010 a Gavardo, in oltre 50». Da allora questo è diventato un appuntamento fisso di primavera, e c’è sempre qualcuno che si aggiunge; comprese un po’ di mogli che si aggregano. Si sta insomma per raggiungere i 100 partecipanti «col tacito accordo di ritrovarci a festeggiare un anno nel Bresciano e l’altro nel Comasco o nel Varesotto (da dove arrivano gli altri commilitoni), senza dimenticare qualche puntata a Vipiteno, sede del nostro battaglione». Quest’anno, nei giorni scorsi, un centinaio di persone si sono ritrovate a tavola a Lanzo d’Intelvi, nel Comasco, arrivando all’incontro in pullman. •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1