CHIUDI
CHIUDI

14.01.2020

Botte e insulti al fratello Confermata condanna

Confermata dalla Corte d’appello la condanna a due anni e 8 mesi di reclusione inflitta lo scorso luglio dal tribunale di Brescia ad un 50enne di Vobarno finito a processo lo scorso anno per maltrattamenti e lesioni nei confronti del fratello minore. Il 50enne era stato arrestato a maggio al termine dell’ennesima lite violenta con il fratello che vive con lui e la mamma disabile. Da quel momento per l’uomo si sono aperte le porte del carcere dove ancora si trova detenuto. Secondo quanto emerso nel corso del processo di primo grado il 50enne aveva aggredito il fratello dopo che la madre dei due era caduta in casa. Il più grande dei due aveva colpito il fratello con due schiaffi e quindi gli aveva lanciato addosso un coltello e un «trinciapolli». Solo qualche settimana prima il 50enne aveva finito di scontare ai domiciliari una condanna a un anno e mezzo di reclusione dopo essere stato fermato nel settembre del 2017 per aver colpito con una coltellata il fratello. •

PA.CI.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1