Bollette appesantite Nuovi aiuti comunali

Oltre la metà delle 136 famiglie di Lumezzane ammesse agli aiuti economici comunali a compensazione dei forti aumenti delle bollette per riscaldamento, metano ed energia elettrica era rimasta tagliata fuori per l’esaurimento prima del tempo delle risorse. Un problema che avrebbe costretto i cittadini rimasti a bocca asciutta a dover stringere ancora di più i cordoni della borsa. Ora però gli esclusi possono tirare un sospiro di sollievo, perché in questi giorni via Monsuello ha trovato la liquidità per coprire tutte le richieste ancora inevase. Tradotto in numeri, si parla di oltre 15mila euro destinati a 77 utenze domestiche che, come quelle già beneficiate dal contributo, hanno visto fino a un raddoppio dell’importo delle bollette da gennaio a marzo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, a causa come si sa della guerra in Ucraina. I 15mila euro che stanno per essere liquidati dal Comune fanno parte dei fondi statali introitati come «zona rossa» per il Covid e ancora non utilizzati, e si aggiungono ai 10mila stanziati inizialmente. Il bando era stato lanciato in aprile dall’assessorato ai Servizi sociali e aveva incassato un boom di richieste. 162 erano state le adesioni, di cui 136 ammesse e solo 59 subito finanziabili. Ora arriveranno i soldi anche per il resto. Che si affiancano alla terza iniziativa di aiuto alle utenze dopo i 30mila stanziati nel 2020 e i 59mila dell’anno scorso per la pandemia.•. F.Z.