Comune, i servizi digitali vanno sulla «nuvola»

Villa Carcina investe  sulla transizione digitale
Villa Carcina investe sulla transizione digitale
Villa Carcina investe  sulla transizione digitale
Villa Carcina investe sulla transizione digitale

Il Pnrr a supporto della tecnologia nel Comune di Villa Carcina. Il dipartimento per la trasformazione digitale della presidenza del Consiglio dei ministri ha finanziato il progetto di migrazione in un «cloud» dei servizi digitali dell’Amministrazione, predisposto dal Comune e dal proprio Centro elaborazione dati: ci sono 121.992 euro per l’operazione. «Il progetto prevede il trasferimento al cloud del gestionale utilizzato dall’amministrazione con la finalità di semplificare la macchina, ma anche e soprattutto di garantire risposte on line più rapide alla comunità - spiega il sindaco Moris Cadei - le somme sono state ottenute grazie al bando Pubblica amministrazione digitale 2026. Un importante risultato per il quale ringrazio Claudio Carnevali, addetto al nostro Ced, che ha fin dall’inizio creduto nell’operazione». Il Comune di Villa Carcina crede molto nell’innovazione tecnologica come risposta e come miglioramento dei servizi offerti ai cittadini. Al tempo stesso gli amministratori comunali, attraverso l’ufficio Relazioni col pubblico, promuovere la massima comunicazione di iniziative, opportunità e notizie utili attraverso la gestione di strumenti e canali digitali. Senza però dimenticare chi preferisce forme di comunicazione più tradizionali: il mensile Villa Carcina informa continuerà a essere stampato. I progetti finanziati dal Pnrr seguiranno ora i tempi dettati dal Dipartimento per la Trasformazione digitale, e il risultato previsto dovrà essere raggiunto entro la fine del 2025. M.Ben. © RIPRODUZIONE RISERVATA