venerdì, 15 novembre 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

26.06.2019

Azienda speciale, il Cda riparte dagli anziani

L’esterno della casa di riposo di Concesio
L’esterno della casa di riposo di Concesio

C’è un consiglio di amministrazione tutto nuovo per l’Azienda speciale di Concesio: nominato dalla nuova giunta si incontrerà per la prima volta domani sera, con l’obiettivo dichiarato di dar seguito al buon lavoro svolto negli ultimi 10 anni dal precedente organo gestionale. L’azienda gestisce alcuni impianti sportivi, l’asilo nido appaltato alla coop La Vela, il servizio di assistenza domiciliare e quello di trasporto per gli anziani, ma l’attività principale è e resta la casa di riposo. Silvano Tognolatti è stato nominato dal sindaco nuovo presidente, e con lui figurano il vice Ermes Nassini e i consiglieri Fausto Fantinelli, Antonella Saiani e Monica Guizzetti, quest’ultima in rappresentanza della minoranza. «VOGLIAMO continuare a proporre servizi di qualità e migliorare, dove possibile, l’Azienda speciale, in primo luogo la Rsa - afferma il sindaco Agostino Damiolini -. Sono doverosi i ringraziamenti al Cda uscente e al presidente Ignazio Pau, che per 10 anni ha lavorato per garantire attenzione agli ospiti». Per la nuova amministrazione comunale il primo step sarà valutare la trasformazione giuridica della casa di riposo in fondazione, come accade in altri Comuni: «Una trasformazione che porterebbe vantaggi importanti che non si possono trascurare - continua Damiolini -. Il controllo rimarrebbe comunale, ma ci sarebbe la possibilità di coinvolgere altre realtà del Terzo settore per sviluppare progetti ambiziosi; come il famoso ampliamento». La trasformazione in fondazione non è però un obiettivo a brevissimo termine, mentre è evidentemente orientato alla ricerca di nuovi fondi per continuare a migliorare i servizi. Quella di Concesio è una struttura di piccole dimensioni e con una lunga lista d’attesa, quindi in cantiere ci sarebbe appunto l’intenzione di ampliarla; ma solo dopo aver riqualificato gli spazi esistenti. «Ho previsto un incontro con il direttore Silvano Corli e col presidente uscente per capire quanto è stato fatto e come è stata gestita l’azienda fino - dice Tognolatti -. Parliamo di una realtà che funziona già bene, ma se è possibile vedremo di apportare migliorie. Avrò il piacere di conoscere il consiglio durante il Cda in programma per giovedì sera». •

M.BEN.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1