CHIUDI
CHIUDI

11.09.2019

Contratti «bidone», tre denunciato

La sede della Polizia locale
La sede della Polizia locale

Sono finiti nel mirino della Polizia locale di Gardone Val Trompia guidata da Patrizio Tosoni tre uomini, un italiano e due immigrati, che si presentavano ai cittadini proponendo il cambio del gestore elettrico. Gli improvvisati venditori affermavano di agire in nome di una fantomatica convenzione con il Comune di Gardone Val Trompia per convincere i potenziali clientri. I tre, collaboratori commerciali di una ditta di promozione marketing per conto di una compagnia elettrica nazionale sono così finiti nella rete della Locale che li ha denunciati per truffa contrattuale in concorso tra più persone. Gli incaricati presenti alcuni giorni fa a Gardone e dintorni chiedevano, con grande insistenza, di entrare in casa e visionare la fattura, indicando «come obbligatorio per legge» il cambio del gestore elettrico. Un cittadino di Gardone, insospettito, ha però allertato la Polizia locale. Le indagini hanno permesso di accertare il modus operandi truffaldino e di individuare altri cittadini che erano stati avvicinati; è così stato possibile risalire all’identità dei tre piazzisti. La Polizia Locale invita i cittadini a prestare maggiore attenzione quando degli sconosciuti suonano al campanello, e a contattare il comando in caso di situazioni sospette. •

L.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1