CHIUDI
CHIUDI

08.04.2019

Defibrillatori, ora il Beretta è una scuola cardioprotetta

Una prova pratica su un manichino degli studenti del Beretta
Una prova pratica su un manichino degli studenti del Beretta

La speranza è di non dover mai mettere in pratica le nozioni acquisite, ma a parte questo, da pochi giorni l’Istituto Beretta di Gardone Valtrompia è una scuola «cardioprotetta». Istruiti dall’Areu, i docenti e 62 studenti delle classi quinte di Ipsia, Itis e Liceo hanno partecipato a un corso di formazione per l’uso del defibrillatore. È iniziato con l’addestramento alla riabilitazione cardiopolmonare e alla rianimazione precoce, che ha fatto da prologo ai test pratici che per questioni logistiche sono stati ospitati dal PalaLeonessa di Brescia. Alla fine per tutti dall’Areu è arrivato un attestato di abilitazione all’uso dello strumento salvavita. I docenti di Educazione motoria che hanno coordinato l’iniziativa sono intenzionati a far ripetere l’esperienza agli studenti anche il prossimo anno. Nel frattempo presenteranno alla dirigenza la richiesta per l’acquisto di un «Dae» che sia di proprietà dell’istituto: attualmente infatti le due attrezzature utilizzate in orario scolastico nelle palestre della scuola sono concesse in prestito dalla società sportiva Pallavolo Gardonese. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

B.BERT.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1