CHIUDI
CHIUDI

16.04.2019

Parco Rovedolo, arriva la passerella coperta

L’attuale passerella in legnoIn una simulazione grafica la futura passerella del parco di Rovedolo
L’attuale passerella in legnoIn una simulazione grafica la futura passerella del parco di Rovedolo

Proseguono a Gardone gli interventi sul territorio. Ora è la volta della passerella pedonale che collega il Parco Rovedolo con i parcheggi di via Valtrompia, accanto alla Provinciale 345. «Nel mese di novembre - spiega l’assessore ai lavori pubblici Piergiuseppe Grazioli - a seguito di un programmato sopralluogo annuale e di alcune segnalazioni riguardo al cedimento della pavimentazione, si è constatato che il legno delle travi portanti primarie e secondarie è degradato in più punti e i fissaggi dei controventi in ferro si sono in parte staccati». Immediata l’ordinanza del sindaco e la chiusura, con successiva decisione, a seguito di un ulteriore sopralluogo, di scartare l’ipotesi di un intervento di risanamento e di procedere con la sostituzione della passerella. Quella attuale, a un unica campata della lunghezza di 30 metri e della larghezza di 2, è stata realizzata interamente in legno lamellare nel 1997 ed è stata oggetto negli anni di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. «A SEGUITO di uno stanziamento statale - aggiunge il sindaco Pierangelo Lancelotti - si è deciso di avviare l’iter progettuale che ha avuto la sua conclusione la scorsa settimana con l’approvazione in giunta del progetto definitivo esecutivo, che ha avuto anche il parere positivo della Soprintendenza». Nei prossimi giorni verrà avviata la gara d’appalto in modo da dare il via ai lavori entro il 15 maggio, pena la perdita del contributo statale. Il costo dell’opera è di 160mila euro, di cui 100mila di contributo statale e 60mila dalle casse comunali. I lavori dureranno circa 4 mesi, la nuova struttura ciclopedonale verrà realizzata e collocata nel medesimo posto e con le stesse caratteristiche di luce e di quote della precedente; la copertura ne garantirà la durata per decenni e la renderà utilizzabile anche nei periodi più freddi. Sarà dotata di illuminazione notturna al fine di renderla visibile e sicura. Sarà infine realizzata un’area di sosta protetta dalla quale poter ammirare il paesaggio circostante e il fiume. •

Laura Piardi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1