CHIUDI
CHIUDI

10.04.2019

Per il corridoio del Mella è tempo di grandi lavori

Danni provocati dal maltempo
Danni provocati dal maltempo

Proseguono a Gardone gli interventi programmati dal Comune sul reticolo idrico. «A seguito delle forti piogge di ottobre e gennaio - spiega l’assessore ai lavori pubblici Piergiuseppe Grazioli - sono iniziati i lavori straordinari di messa in sicurezza e ripristino della ciclovia del Mella, che attraversa il lato montano e fluviale dalla zona Cornelle fino al confine con Ponte Zanano, percorso realizzato dalla Comunità Montana». SI PROVVEDERÀ alla pulizia e allo svuotamento delle barriere e delle briglie paramassi e alla sistemazione di due tratti di percorso crollati a causa dell’erosione delle acque attraverso il ripristino di brevi tratti di scogliere con pietre, la risagomatura dell’alveo, la formazione di palificate per stabilizzare il tracciato, il ripristino delle staccionate e la pulizia del materiale depositato lungo le scarpate e dei rovi. Il costo dell’intervento è di 20mila euro, con l’avvio dei lavori, che dureranno 30 giorni, previsto per fine aprile. Il tutto a seguito di una serie di interventi straordinari come la potatura e il taglio di piante pericolose per 25mila euro; la pulizia del reticolo idrico minore (torrenti Tronto e Re e scoli montani minori) per 8mila euro; gli interventi in corso in Valle Bimmo e sul torrente Angaride di messa in sicurezza dei versanti fino alle abitazioni più alte di via Volta, per un costo di 59.830 euro. Infine, è in corso lo studio di una serie di opere lungo il Mella, per un costo di 27mila euro, nella zona del complesso «Le Vele», dove sono state avviate le verifiche tecniche degli uffici regionali, di concerto con l’ufficio tecnico comunale, per la messa a punto di uno specifico intervento di ripristino dell’argine crollato con opere di miglioramento del deflusso idraulico.

L.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1