CHIUDI
CHIUDI

03.10.2019

Vacanze nella natura La cascina Stallino cerca il grande pubblico

Un’immagine della cascina Stallino di Gardone Valtrompia
Un’immagine della cascina Stallino di Gardone Valtrompia

La cornice è quella magica dei piani di Caregno, a Gardone, poco sopra la frazione di Magno. Qui sorge la cascina «Stallino», che nei giorni scorsi è stata sede di un open day di rilancio voluto dal Comune. «Per alcuni anni questa struttura è stata gestita da cooperative - ha ricordato l’assessore a Patrimonio e Sport Andrea Moretta -; ora vogliamo rilanciarla mettendola al centro delle politiche turistiche. Attualmente, attraverso un comodato della durata di un anno che ha preso il via a luglio, è affidata all’azienda agricola Pesei guidata da Abramo Sabatti; una realtà che gestisce già una coltivazione di frutti di bosco, un agriturismo e un appartamento in affitto. Noi vogliamo portare allo Stallino le scuole, le associazioni, i gruppi e le famiglie, ma anche le aziende del territorio per valorizzare i piani di Caregno; ma c’è posto anche per realtà esterne». La cascina può essere affittata solo per un giorno o per più giorni, e dispone di cucina, salone, 32 posti letto e bagni. «Lo Stallino è un patrimonio di tutti - ha aggiunto Abramo Sabatti - a due passi dalla civiltà ma immerso nella natura, un belvedere sulla valle. Si tratta di un lascito della famiglia Tanfoglio e venne ristrutturato dall’amministrazione all’inizio degli anni 2000, come casa vacanza in sostituzione della capanna Beretta vicina al Maniva». IN ESTATE qui sono passati i bambini del basket e le loro famiglie, alcune classi dell’Istituto comprensivo di Gardone, studenti del Politecnico di Milano impegnati in un progetto, gli ospiti di una casa di riposo di Bergamo e alcune classi di Rho. Insomma: una frequentazione varia. E adesso, con la gestione Pesei l’offerta comprende percorsi didattici che spaziano dalla conoscenza delle erbe officinali a quella degli animali del bosco, una fattoria didattica, attività nel settore dell’apicoltura e la preparazione di confetture. «I segnali della nuova gestione - ha concluso Moretta - sono stati tutti positivi, e aiuteranno il Comune a capire esattamente cosa fare; magari progettando una ulteriore sistemazione dello Stallino». Per ora ci sono i numeri di Abramo (335 372332) e Chiara (327 8659556).

L.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1