CHIUDI
CHIUDI

15.01.2020

Il Maniva fa scintille e diventa più spazioso

Il campo scuola del comprensorio sciistico del Maniva
Il campo scuola del comprensorio sciistico del Maniva

Il periodo natalizio si è chiuso con numeri da record per il comprensorio sciistico dell’alta Valtrompia gestito dalla Maniva ski. Durante le vacanze sono stati staccati ben 35 mila biglietti e registrate oltre 56 mila presenze sulle piste, negli hotel e nei ristoranti. Grandi risultati, destinati a migliorare ancora con la prossima stagione, che aprirà con la novità dell’atteso, nuovo mega parcheggio da realizzare all’altezza del Bonardi. «I NUMERI sono assolutamente in crescita - assicura Stefano Lucchini di Maniva ski -. Abbiamo fatto più del 100% rispetto alla stagione precedente. Il tutto esaurito è stato registrato nelle strutture alberghiere, ma anche nei ristoranti. Poi un calo fisiologico dopo Natale, in questa fase durante la settimana il flusso di utenti è tranquillo, ma ci sono ottime prospettive per il weekend». Anche il servizio navetta che parte da Collio e San Colombano per arrivare nel piazzale del Maniva sta registrando ottimimi numeri. Grazie al servizio gratuito si può quindi dire addio allo stress da parcheggio, che però avrà comunque vita breve. In estate, infatti, inizieranno i lavori per realizzare i nuovi parcheggi progettati per rinforzare il numero di posti auto nel modo più compatibile possibile con le montagne circostanti. Il piano è frutto di un protocollo d’intesa sottoscritto da Comune di Collio, Comunità montana e Regione per lo sviluppo, la valorizzazione e la riqualificazione del comprensorio delle Tre Valli. Con un occhio di riguardo al turismo montano estivo e invernale e al potenziamento delle risorse, delle infrastrutture e del sistema ricettivo. Proprio il protocollo prevede 500mila euro per realizzare l’area di sosta, che troverà casa all’altezza degli impianti sciistici del Maniva e in prossimità dell’inizio del Sentiero della Grande Guerra. La sua collocazione è fissata vicino alla locanda Bonardi, alla quale sarà collegata da un percorso specifico. «Dovremmo essere operativi dalla prossima stagione - annuncia Lucchini -. Inizieremo i lavori nel periodo estivo con un intervento compartecipato tra pubblico e privato». Tra i servizi particolarmente apprezzati della stagione in corso c’è la ristrutturazione dello Chalet, che ogni anno viene migliorato, e i due campi scuola, che in realtà sono veri parchi giochi per piccoli sciatori. Insomma: le abbondanti nevicate e le belle giornate di sole hanno dato uno slancio importante al turismo in alta valle; e grazie alle basse temperature pare si possa proseguire senza problemi. La notizia dei nuovi parcheggi entusiasma i pochi scettici rimasti; che vedevano impossibile il rilancio di un comprensorio che ha trasformato il motto «neve e divertimento a due passi da casa» in una promessa mantenuta. •

Marco Benasseni
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1