CHIUDI
CHIUDI

14.10.2020

La Giornata del Tumore al seno metastatico

La presidente  Esa Nini Ferrari
La presidente Esa Nini Ferrari

Il 13 ottobre diventerà la Giornata nazionale del tumore al seno metastatico. Il consiglio del Broletto ha accolto nella seduta di ieri la mozione presentata da Maria Teresa Vivaldini, che chiedeva di inviare la richiesta alla presidenza del Consiglio dei Ministri e di «sostenere il lavoro e le istanze delle associazioni del territorio e la campagna di sensibilizzazione di Esa ed Europadonna». «OTTOBRE è riconosciuto a livello mondiale come il mese della prevenzione del tumore al seno», hanno spiegato ieri sia il consigliere Maria Teresa Vivaldini che Nini Ferrari, nella duplice veste di consigliera di parità della provincia e presidente dell’associazione Educazione alla Salute Attiva onlus che opera da anni a livello territoriale. «Il 30% delle donne che si ammalano non guariscono, perché il tumore dal seno invade altri organi e diventa metastatico. Ma ci sono anche 37 mila persone che riescono a convivere con questo male aggressivo, grazie ai progressi sempre più incisivi della ricerca sulla patologia», si legge nella mozione approvata dall’aula del Broletto. È NECESSARIO dunque «porre l’attenzione sull’“altra parte della storia” del tumore al seno, e cancellare il preconcetto che associa la parola “metastasi” ad una sentenza senza vie di scampo per la persona colpita».

C.REB.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1