giovedì, 23 maggio 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

05.04.2019

Con il martello contro la chiesa e la casa: preso

Una veduta esterna della chiesa parrocchiale di Polaveno
Una veduta esterna della chiesa parrocchiale di Polaveno

I carabinieri, chiamati dal parroco del paese, sono stati costretti a immobilizzarlo con lo spray al peperoncino. Così i militari hanno messo fine alla serata sopra le righe di I.P., 48 anni originario di Rodengo ma residente da tempo a San Giovanni di Polaveno. Erano da poco passate le 22 quando il 48enne armato di un martello ha iniziato a colpire con forza la porta della chiesa parrocchiale. Quindi, non contento di aver seminato il panico in piazza e dentro l’edificio sacro, l’uomo è entrato minacciando le catechiste e seminando paura tra i banchi. Non solo. Alla fine I.P. è uscito di corsa dalla parrocchiale ed è andato a casa dove ha distrutto gli arredamenti a martellate. Dopo l'allarme sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Gardone Valtrompia e gli operatori sanitari che sono riusciti a bloccare l'uomo. Il 48enne è stato immobilizzato dai militari grazie allo spray al peperoncino e trasportato in ospedale per il ricovero di Tso. SECONDO quanto accertato non era la prima volta che I.P. creava problemi alla comunità e già in passato aveva avuto problemi con la giustizia essendo stato denunciato per altre intemperanze. Nei prossimi giorni si deciderà il destino dell’uomo che, evidentemente, non può rimanere solo senza assistenza, rischiando durante le crisi di mettere in pericolo chiunque gli si pari davanti. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabio Zizzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1