giovedì, 12 dicembre 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

17.11.2019

La salute vicino a casa Ecco la nuova farmacia

L’esterno della nuova farmacia di Lumezzane Piatucco
L’esterno della nuova farmacia di Lumezzane Piatucco

Nella Lumezzane che soffre per una continua fuga di abitanti, la parte occidentale, tra Piatucco, Gazzolo e Gombaiolo, è quella più popolosa, ma in compenso anche la meno provvista di servizi sanitari. Ancora per poco, visto che domani a Piatucco aprirà una nuova farmacia, la settima della città, nella vecchia sede della Hypo Bank di via Garibaldi, a due passi da un supermercato e nelle vicinanze delle piscine e del centro sportivo comunale. Aprirà in una zona centrale, a 400 metri di distanza da un altra rivendita di medicinali: in piazza Matteotti. Da tempo in paese si parlava dell’esigenza di una nuova apertura, e visto che un decreto legge del 2012 prevede la possibilità di un’attività di questo genere ogni tremila abitanti, dall’alto dei suoi oltre 22 mila la Valgobbia può contare appunto su sette servizi. L’ultima sede disponibile è stata assegnata quasi un anno fa a Daniele Amoroso, legato a una famiglia di professionisti del settore che sta gestendo anche una rivendita di medicinali in provincia di Chieti. «Ho analizzato il territorio e notato che, in rapporto alla popolazione, questa era la zona più scoperta - spiega il farmacista -; vorrei che il nostro negozio diventasse un vero presidio della salute e del benessere». NEI 150 METRI quadrati ancora «impacchettati» in attesa dell’apertura di domani «ci sarà spazio per una sala dedicata ai consigli e con la garanzia di una maggiore privacy - spiega il titolare -, e per un altro spazio polivalente per la dermocosmesi che potrebbe diventare anche una nursery. Per il resto la consueta vendita e le visite di autoanalisi, ma vorrei che fosse la popolazione a segnalarci di cosa ha bisogno». Già molte persone si sono rivolte al negozio non ancora aperto, e «di certo questo è un feedback positivo». Proprio in questi giorni si sono conclusi i lavori di allestimento iniziati lo scorso giugno, mentre Daniele Amoroso si è trasferito a Lumezzane con la famiglia in agosto. «Sono stati impiegati operai del territorio e mi rifornisco dalla cooperativa bresciana - conclude il farmacista - è un modo per radicarmi ancora di più». •

F.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1