mercoledì, 26 giugno 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

10.06.2019

Lumezzane volta
pagina, largo
a Facchini

Il neosindaco  Josefh Facchini festeggia il successo ai ballottaggi
Il neosindaco Josefh Facchini festeggia il successo ai ballottaggi

Nonostante il vistoso calo dell’affluenza registrato ieri, giorno del ballottaggio (è andato alle urne il 55,84% degli aventi diritto rispetto al 71,31 del primo turno) Josehf Facchini è il nuovo sindaco di Lumezzane. I valgobbini chiamati alle urne hanno preferito seguire il vento del cambiamento, tornando a scegliere un governo di centrodestra dopo la parentesi di un solo mandato affidato al centrosinistra.

 

NELLA SUA seconda performance vincente, l’esponente della Lega nord ha staccato con il 54,41% (5.299 voti) il sindaco uscente Matteo Zani, che si è fermato al 45,59% corrispondente a 4.440 consensi. Una conferma coerente con l’andamento del voto lumezzanese per le europee, che di fatto consegna al Carroccio, molto più che agli alleati di coalizione, la gestione della macchina comunale. Grazie al consenso per Facchini, infatti, la Lega dominerà la maggioranza in consiglio con nove rappresentanti su dieci. Quella di ieri è stata una giornata di grande fermento, e condizionata dallo spauracchio dell’affluenza (che si era fermata al 41% alle 19 rispetto al 57% dello stesso orario del primo turno) che storicamente ha penalizzato il centrodestra nel passato. Ma intorno alla mezzanotte, un’ora dopo la chiusura dei seggi, è arrivata l’esultanza, tra cori e bottiglie stappate con i sostenitori (per l’occasione sono arrivati in Valgobbia anche il senatore Stefano Borghesi e il segretario locale della Lega, Adriano Rinaldi) assiepati in attesa nella sede del comitato elettorale di via Padre Kolbe, a Gazzolo. «Oggi a vincere è la grande famiglia della Lega e del centrodestra - è il commento a caldo del nuovo sindaco sostenuto dal Carroccio, Forza Italia e Lumezzane popolare -. Abbiamo formato una bella squadra che è un mix tra giovani e persone con esperienza amministrativa. Dopo essere stati all’opposizione non vediamo l’ora di governare il paese. Ci aspettavamo questo calo di votanti al ballottaggio, a Lumezzane è fisiologico; ma abbiamo superato la consuetudine che voleva che il secondo turno portasse sfortuna al nostro schieramento. Ringrazio anche Matteo Zani per come si è comportato in questa sfida». Si respirava invece amarezza a un chilometro di distanza, davanti al teatro Lux dove era stata aperta la base del comitato per il sindaco uscente: il candidato del centrosinistra Matteo Zani. Visto il livello dell’affluenza, l’ormai ex primo cittadino aveva sperato di copiare l’esito di cinque anni fa; ma stavolta la sfida era decisamente più difficile, con la necessità di rimontare i diciassette punti di svantaggio del primo turno e confermarsi. Ora è chiamato a passare la mano, sedendo tra i banchi della minoranza. E già ieri sera è arrivato il primo simbolico passaggio di consegne tra la folla festante. In sintesi, per la storia politica di Lumezzane questa è l’ennesima alternanza tra schieramenti negli ultimi vent’anni: in Valgobbia si sono visti tre governi di centrodestra e due di centrosinistra.

 

DETTO DI VOTI e commenti, un’ipotesi di nuovo consiglio comunale vedrebbe per la compagine maggioranza, o meglio per la Lega Anna Bugatti, Paride Maccarinelli, Sergio Lorenzi, Giacomo Zobbio, Adriano Rinaldi, Pietro Gnali, Serena Moretti, Teresa Mori e Paola Canzoneri, e per Forza Italia Lucio Facchinetti. La minoranza? Dovrebbe vedere per il Partito democratico Matteo Zani, Francesco Becchetti e Anna Strapparava, per la Civica per Lumezzane Elena Ghidini, per Continuità per Lumezzane Mauro Sigurtà, e per finire, in rappresentanza della lista Giovani per il futuro di Lumezzane Giacomo Tampalini.

Fabio Zizzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1