martedì, 17 settembre 2019
CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

09.04.2019

Premi per i laureati Nella città-fabbrica si investe sul futuro

Trattandosi di una città fabbrica continua a riservare un occhio di riguardo ai giovani che approfondiscono il tema del lavoro; ma non c’è spazio solo per questo nel nuovo investimento sul futuro deciso dal Comune di Lumezzane e da un paio di importanti realtà del mondo produttivo. Parliamo del ritorno sulla scena dei riconoscimenti in denaro che l’amministrazione comunale offre agli studenti universitari e a quelli che si sono già laureati. Nei giorni scorsi sono stati lanciati una serie di bandi, e i moduli per la presentazione delle domande di partecipazione, disponibili anche sul sito internet del municipio, avranno come finalità l’ottenimento di borse di studio e premi di laurea. IN PALIO per questa edizione ci sono cinque assegni da 500 euro ciascuno per chi nell’anno accademico 2018-19 in corso è ancora impegnato nello studio universitario, è naturalmente in regola con i crediti formativi e con gli esami e ovviamente può vantare una media alta relativamente ai punteggi ottenuti. Per partecipare a questo concorso le richieste devono essere inoltrate entro il 31 ottobre. Quattro, invece, i premi di laurea intitolati «Città di Lumezzane» e riservati a chi ha raggiunto il titolo di studio nel periodo 2017-18. Si parla di tre riconoscimenti da mille euro ciascuno per chi ha terminato il percorso specialistico e di uno da 700 euro per chi ha concluso il percorso triennale. COME DETTO ci sarà nuovamente spazio anche per i premi assegnati da alcune associazioni professionali di categoria. Sono due, entrambi da 500 euro, offerti dalla Confartigianato e dall’Associazione artigiani, rispettivamente per una tesi di laurea dedicata a Lumezzane e uno studio scientifico puntato su innovazione, ricerca o analisi statistica. Per questi e per i «Città di Lumezzane» le domande devono arrivare a destinazione entro il 15 maggio. •

F.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1