CHIUDI
CHIUDI

23.03.2019

Nuova luce pubblica, il progetto si accende

Finalmente una rete dell’illuminazione pubblica efficiente e moderna
Finalmente una rete dell’illuminazione pubblica efficiente e moderna

È uno degli interventi sul decoro e a sfondo urbanistico che i lumezzanesi aspettano con più ansia e ormai da tempo, dopo aver lottato per anni con un servizio deficitario tra lampioni fatiscenti, spesso spenti di notte o addirittura accesi di giorno, e quadri elettrici da rifare. L’AZIENDA speciale Albatros, tramite il presidente Gianpietro Montini, ha annunciato che in questi giorni inizieranno i lavori per completare il piano di rinnovamento dell’illuminazione pubblica. Sono 3.050 in tutto i punti luce sparsi in tutta la Valgobbia. E dopo aver lavorato negli ultimi anni su quelli lungo la dorsale centrale, dalla località Termine fino a via Valsabbia e a Gazzolo, ora saranno aperti i cantieri per sostituirne altri 2.108. Nel dettaglio, come prevede l’appalto aggiudicato dalla stessa Albatros, che per conto dell’amministrazione comunale si fa carico della manutenzione periodica e straordinaria, sono interessati 1.509 lampioni stradali, altri 173 funzionali al decoro urbano, 263 a sospensione e 163 proiettori. La sostituzione di quelli attuali, ormai obsoleti e a vapore di mercurio (che tra l’altro sono stati messi fuori legge per la loro pericolosità a livello ambientale), fa parte di un piano organico, che insieme agli allacci e ai sistemi regolatori, prevede il passaggio in toto alla tecnologia a led. UNA TECNOLOGIA che permette anche di rendere il fascio luminoso più uniforme, con una maggiore durata dei corpi illuminanti e meno interventi di riparazione. A fornire le lampade di nuova generazione è l’impresa aretina AEC Illuminazione, che si è aggiudicata un contratto da 408 mila euro per due anni e con l’opzione per il terzo. Nei mesi scorsi è stata anche individuata l’azienda che muoverà operai e gru per agire concretamente sui lampioni. Un’operazione totale da circa 1,4 milioni di euro che dovrebbe risolvere l’annoso problema del servizio in Valgobbia e consentire di risparmiare decine di migliaia di euro all’anno. In ogni caso l’azienda speciale Albatros ha messo a disposizione dei cittadini il numero verde 800 629025, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 12 e nel pomeriggio dalle 13 alle 17, e l’indirizzo di posta elettronica lumepubblica@gmail.com per segnalare eventuali guasti. Niente da fare e intervento rimandato, invece, per la riqualificazione energetica del PalaLumenergia di via Cefalonia, per la quale l’amministrazione aveva chiesto un contributo regionale a fronte di un investimento di 317 mila euro. L’edificio non è stato inserito tra quelli beneficiari delle risorse e quindi si valuteranno altre soluzioni. Se ne riparlerà più in là. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Fabio Zizzo
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1