Pericolo valanghe Maniva «sbarrato» come il Crocedomini

A cavallo tra Valtrompia e Valsabbia, da qualche ora il passo del Maniva è raggiungibile solo risalendo (a fatica) da Bagolino, perché ieri una valanga, di dimensioni non ciclopiche ma comunque pericolosa, è scesa a bloccare una strada che comunque in Provincia avevano già deciso di chiudere per il pericolo troppo elevato. Lo scivolamento è avvenuto ben oltre gli abitati di Collio e di San Colombano, nella parte alta di questa sezione della sp345 delle Tre Valli, e come detto si è manifestato a concretizzare un rischio già ben presente negli uffici del Broletto. Un rischio evidenziato nell’ordinanza che, sempre ieri, aveva già imposto dalle 15 lo stop al traffico motorizzato a partire dalla località Pineta e fino all’altezza della località rifugio Bonardi. LA STESSA DECISIONE, in questo caso solo per la possibilità concreta di slavine, è maturata poche ore dopo anche per la circolazione lungo la sp669 del Crocedomini. Sempre una verifica del nivologo provinciale ha portato all’interruzione del traffico dalla località Val Dorizzo di Bagolino al territorio comunale di Breno. •

M.BEN.