Rapina in gioielleria all’orario di chiusura

La segnalazione in tempo più o meno reale sul sito dell’Areu parlava di un evento violento alle 19,31, ovvero l’orario di chiusura dei negozi, con un codice giallo relativo a una donna di 69 anni. Poi l’arrivo dei carabinieri che fanno capo alla Compagnia di Gardone, e successivamente anche dei colleghi in tuta bianca che si sono messi a fare rilievi, è stato notato da molte persone. Inevitabilmente vista la posizione dell’oreficeria rapinata ieri sera a Sarezzo. A essere presa di mira è stata la gioielleria «DH», le iniziali del titolare, Davide Heang, un commerciante di origine cinese, che si affaccia su via della Repubblica al numero 89, ovvero una parte più che in vista del tratto urbano della ex statale 345. Questi sono anche gli unici particolari dell’evento che ieri sera è stato possibile raccogliere per via dell’ovvio riserbo dell’Arma impegnata nelle indagini sull’assalto anche, appunto, col supporto del reparto scientifico. Non si sa nulla sull’ammontare del bottino e su chi avrebbe portato a termine il colpo, e neppure sulle condizioni della presunta ferita, che di certo però non è salita su un’ambulanza per un ricovero.•. M.Ben.