CHIUDI
CHIUDI

19.08.2019

Ruote grasse, c’è una maratona da vincere

Ruote grasse sul tracciato che unisce il Maniva alla bassa Valtrompia Un altro tratto del percorso che  sta per ospitare una gara
Ruote grasse sul tracciato che unisce il Maniva alla bassa Valtrompia Un altro tratto del percorso che sta per ospitare una gara

L’ultimo fine settimana di agosto porterà in dote una novità assoluta per gli appassionati delle ruote grasse. L’hanno chiamata «Iron Valley Mtb Marathon», e sarà la prima edizione di una gara a coppie per mountain bike che si svilupperà su un percorso di 72 chilometri, dal passo del Maniva a Cortine di Nave, scavallando tra Valtrompia e Valsabbia. SI TRATTA del lungo tracciato inaugurato lo scorso anno e realizzato senza consumo di terreno, senza lavori impattanti, riscoprendo, pulendo e sistemando tratti di raccordo tra i numerosi tratti esistenti grazie al lavoro dei volontari e col supporto dell’Asd Team Brescia Dh e del Bike Park Pezzeda, che hanno collaborato attivamente, con tracciature e segnalazioni, al nuovo progetto finanziato nell’ambito da quello da oltre un milione di euro della «GreenWay» Brescia-Valtrompia-Valsabbia: una delle operazioni sostenute dalla campagna Valli Resilienti grazie ai fondi del bando AttivAree dalla Fondazione Cariplo. Tornando alla gara, un evento ufficiale della Fci, è stata organizzata dal Team Brescia Dh in collaborazione con le comunità montane di Valtrompia e Valsabbia e di tutti i Comuni attraversati dal percorso. Che parte dal monte Maniva e attraversa i territori di Bagolino e Collio toccando Pezzeda e Vaghezza, passa da Pertica Alta e Marmentino e in successione da boschi e prati di Lavino, Mura, Comero di Casto e Lodrino per i primi 35 chiometri. La seconda parte va dalla Cocca di Lodrino, scende in Valle Duppo fino a Casto, prima di Alone inizia a salire verso il rifugio degli alpini, i piani di Lò e l’eremo di San Vigilio per poi scendere al passo del Cavallo e a Lumezzane, entrare nella ciclabile passando dalla località Fucine e riprendere una impegnativa salita da via Santa Margherita passando sotto il monte Conche per arrivare alla Cascina Cocca. Infine il passaggio dalla chiesetta di Sant’Onofrio, sul territorio di Bovezzo, la discesa nel bosco verso la cascina Grassi e l’arrivo nel Comune di Concesio, alle Roncaglie, passando dal Monticello, verso la conclusione nel piazzale del comune dopo aver percorso appunto 72 chilometri. Quello citato è un tracciato permanente adatto a ciclisti esperti, e permette di conoscere un territorio a molti sconosciuto: dal crinale delle due valli, guardando verso Est si ammira il Garda, gli Appennini verso Sud e a Ovest le Alpi e il Monte Guglielmo. E si attraversano luoghi incantevoli come l’eremo di San Vigilio. L’EVENTO a coppie che partirà dal passo Maniva alle 8.30 di domenica prevede tre gare distinte: Maniva-Vaghezza di 13 chilometri per le coppie composte da giovani, allievi ed esordienti (12-14 e 14-16 anni) accompagnati da un adulto di qualsiasi età (in questo caso è ammessa la partecipazione di mtb biammortizzate); Maniva-Lodrino half marathon di 35 chilometri per coppie di adulti, femminile e mista, e Maniva-Concesio Marathon (con 2.300 metri di dislivello in salita e 3000 in discesa) per tutte le coppie adulte. Per saperne di più www.bikeparkpezzeda.it, 3398357174 e pagina Facebook Iron Valley. •

Barbara Bertussi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1