CHIUDI
CHIUDI

17.01.2020

Senici «sfoglia» il diario di guerra del padre

Il figliol prodigo torna per una sera a riveder il paese e lo fa presentando uno struggente libro, «P.O.W. No. 48664 Prisoner of War», che racconta del padre partito per la seconda guerra mondiale nel 1940, fatto prigioniero nel 1941 a Tobruk, in Libia, e rimasto nelle mani degli alleati, spedito in un campo di prigionia in Australia fino al 1947, come accadde a circa 18 soldati italiani. Fabrizio Senici, originario di Vestone, nel suo libro racconta del padre Gianni, che partì per la guerra da Concesio dove abitava e sempre lì tornò che erano passati 7 anni, vivendoli per la maggior parte in prigionia e mai raccontando, per suo espresso desiderio, quel che aveva passato durante quella dura esperienza. L’appuntamento per la presentazione del libro è questa sera alle ore 20.30 in biblioteca a Vestone, dove verranno messi in scena dei dialoghi a cura dell’attore e regista Silvio Gandellini, mentre l’autore del libro racconterà la sua ricerca storica. •

M.PAS.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1