CHIUDI
CHIUDI

18.02.2020 Tags: Valtrompia

Torna la fiera dei patroni e porta in dote bancarelle e un luna park imperdibile

Giochi all’aperto per la fiera di San Faustino
Giochi all’aperto per la fiera di San Faustino

Il conto alla rovescia è quasi finito: da venerdì a martedì prossimi, a Sarezzo tornerà in scena l’attesissima fiera dei santi Faustino e Giovita, la più antica sagra popolare della Valtrompia legata alla ricorrenza religiosa. Da secoli questo evento richiama folle da tutta la valle, dalla città e oltre, che confluiscono in piazza Cesare Battisti e nelle vie vicine. Ma nonostante l’antichità non è «vecchia», e ha continuato a crescere con le proposte del cartellone. Anche questa edizione vedrà la presenza di un grande numero di giostre e banchetti. Saranno oltre cinquanta le attrazioni dello spettacolo viaggiante, con alcune novità: in via Roma la sky tower e in via Zanardelli la crazy fly, mentre in via Bailo sarà collocato un percorso vita dal sapore estremo. Non mancheranno neppure le giostre storiche, e passando ai contenuti commerciali sono previste inoltre 170 bancarelle di commercianti e 10 di artigiani, che esporranno i propri prodotti lungo le vie centrali del paese. Per cinque giorni Sarezzo vedrà insomma aumentare la propria popolazione; e non solo per i giochi e le merci, ma anche grazie alle iniziative e agli eventi proposti nella rassegna collaterale «Il resto è fiera». Ad aprirla sarà la cerimonia di consegna delle benemerenze civiche che, nella serata di giovedì 20 febbraio a partire dalle 20,30, nel teatro San Faustino, vedrà premiati Giancarlo Otelli con il «Faustino d’oro» (alla memoria) e Galliano Brunello con il «Faustino di bronzo». Nella stessa occasione verranno consegnate le borse e gli assegni di studio agli studenti d’oro del paese. SI PROSEGUIRÀ poi, dal 22 al 24 febbraio, con la mostra delle opere che hanno partecipato alla 28esima edizione del «Premio d’arte Comune di Sarezzo». Nella suggestiva cornice di Palazzo Avogadro, a Zanano, saranno esposte oltre ottanta opere per la sezione pittura e una ventina di sculture. A conclusione della fiera, martedì 25 febbraio, tornerà poi in scena la «Festa dei ragazzi». L’amministrazione comunale, in collaborazione con i giostrai, permetterà ai giovanissimi saretini di salire gratis sulle giostre per l’intero pomeriggio di festa.

L.P.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1