CHIUDI
CHIUDI

26.11.2020

Violenza sulle donne Rubate la sciarpa e le scarpette rosse

La panchina rossa di Lumezzane senza scarpette e sciarpa
La panchina rossa di Lumezzane senza scarpette e sciarpa

La sensazione è che chi ha colpito lo abbia fatto con la consapevole volontà di uno sfregio alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Ieri mattina a Lumezzane, poco prima delle celebrazioni che, a causa dei motivi sanitari, si sono trasferite sul web, dalla panchina rossa di piazza Portegaia nella frazione Sant’Apollonio sono sparite le scarpette rosse e una sciarpa. Quelle che venerdì scorso alcune volontarie del Centro italiano femminile e della Consulta sociale avevano posizionato nell’ambito dell’iniziativa «Un abbraccio di colori». La «sciarpata» resterà allestita nelle diverse zone del paese anche per tutto il periodo natalizio e ieri la consueta fiaccolata si è spostata online dando il via a una serie di eventi che proseguiranno anche nei prossimi giorni. Ma quella seduta rossa, l’unica presente nella cittadina valgobbina e che è stata «violata», è il risultato di un’azione che potrebbe essere non una semplice bravata. Infatti, chi ha colpito lo ha fatto proprio nella notte di vigilia delle celebrazioni, passando anche oltre i due messaggi di sensibilizzazione posti sulle altre due sedute. Il Cif, informato del deplorevole episodio, è ovviamente intenzionato a rimettere al suo posto almeno una sciarpa. •

F.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1