LA MOBILITAZIONE

Fuori dal Rettorato il presidio degli studenti in solidarietà con Gaza. L'intervento del rettore/VIDEO

di Natalia Danesi
Castelli: «La collaborazione interuniversitaria, purché non a scopo bellico, è un modo di crescita e sviluppo della società civile. No ai boicottaggi»
Il presidio fuori dal Rettorato. L'intervento del rettore, Francesco Castelli (ONLY CREW)
Il presidio fuori dal Rettorato. L'intervento del rettore, Francesco Castelli (ONLY CREW)
L'intervento del rettore (Only Crew)

«Fuori Israele dalle Università».Con questo slogan una sessantina degli studenti della Statale si sono dati appuntamento oggi in piazza Mercato, fuori dal Rettorato,  per manifestare contro il genocidio in corso a Gaza e in Cisgiordania, in solidarietà con le  accampate nelle università di tutto il mondo e per chiedere che il rettore dell’ateneo di Brescia dichiari apertamente di rifiutare qualsiasi rapporto di collaborazione con le università israeliane. Il presidio è stato organizzato dal Coordinamento per la Palestina di Brescia, in accordo con componenti studentesche dell’ UniBs.

Studenti in presidio fuori dal rettorato (ONLY CREW)
Studenti in presidio fuori dal rettorato (ONLY CREW)

«Non sono il padrone dell'Università - è intervenuto il rettore Francesco Castelli -, esistono dei senatori. A mio personale modo di vedere, la collaborazione interuniversitaria è un modo di crescita e di sviluppo della società civile, personalmente non sono favorevole ai boicottaggi. Laddove fosse evidente che ci fossero collaborazioni a scopo bellico con paesi belligeranti, la mia posizione sarebbe contraria. Noi abbiamo un accordo con l'università palestinese di Al-Quds, scaduto che stiamo cercando di rinnovare. Stiamo anche cercando di dare anche un sostegno a quello che rimane dell'università nella Striscia di Gaza»

Anche a Brescia le tende pro - Gaza (ONLY CREW)
Anche a Brescia le tende pro - Gaza (ONLY CREW)

Suggerimenti