INTEGRAZIONE

In via San Zeno la nuova sede della «Tenda di Sara», la casa di accoglienza per donne straniere

Dopo vent'anni, la realtà solidale ha traslocato alla Cascina Botà grazie alla disponibilità del Telefono Azzurro Rosa. Sabato l'inaugurazione
La Tenda di Sara offre accoglienza alle donne straniere e ai loro bambini
La Tenda di Sara offre accoglienza alle donne straniere e ai loro bambini
La Tenda di Sara offre accoglienza alle donne straniere e ai loro bambini
La Tenda di Sara offre accoglienza alle donne straniere e ai loro bambini

La «Tenda di Sara», casa di accoglienza per le donne straniere e i loro bambini, ha finalmente una nuova sede. Dopo oltre vent'anni di ospitalità presso la Parrocchia San Francesco di Paola a Brescia, la realtà solidale ha traslocato  alla Cascina Botà di via San Zeno, un immobile messo a disposizione in comodato dal Comune di Brescia all'associazione Telefono Azzurro Rosa, la cui disponibilità ha consentito ad una ventina di ospiti di non rimanere in una situazione di precarietà. L'inaugurazione della nuova Tenda di Sara è in programma questo sabato alle 10.

La storia

La «Tenda di Sara» è una costola della «Tenda di Abramo», un'associazione di volontariato nata nel 1999 con sede all'Istituto dei Missionari Comboniani a Brescia. Un'organizzazione che offre rifugio a uomini e donne stranieri, spesso fuggiti da contesti di estrema difficoltà e povertà.

Oltre alla gestione quotidiana della casa di accoglienza, dedica anche a iniziative volte a favorire l'integrazione e il riconoscimento dei diritti dei più vulnerabili. Nel novembre del 2003 nasce dunque la casa di accoglienza femminile "La Tenda di Sara", un centro pensato per ospitare donne straniere con bambini, soprattutto provenienti dall'Africa.

Dopo un lungo tempo, nel 2023 è  necessario trovare una nuova sistemazione; così, nel marzo del 2024 avviene il trasloco negli spazi dell'associazione Telefono Azzurro Rosa. Questa iniziativa, guidata dalla sensibilità della presidente Ivana Giannetti, assicura che la missione della Tenda di Sara possa continuare in un ambiente accogliente e attrezzato.

All'inaugurazione di sabato saranno presenti autorità cittadine e religiose, così come rappresentanti di numerose associazioni ed enti operanti nell'ambito dell'accoglienza e dell'assistenza sociale a Brescia. Padre Fabrizio Colombo, missionario comboniano e presidente dell'associazione La Tenda di Abramo, sottolinea l'importanza di «perseguire l'impegno nell'accoglienza degli stranieri, non solo come indicato dal messaggio evangelico, ma anche come imperativo umano in un periodo storico contraddistinto da violenza, indifferenza ed apatia». Na.Da.

Suggerimenti